Be Connected Day torna il 19 maggio e torna con una formula di straordinario valore, sul palco Jared Spataro, Corporate Vice President (CVP) di Microsoft, Alessandra Gangai ricercatrice dell’Osservatorio sullo Smart Working del Politecnico di Milano e alcuni tra i più importanti esperti di trasformazione digitale in Italia. Tutto insieme, tutto nel corso di una giornata di straordinario valore. Ma andiamo con ordine.

Le unified o intelligent communications e, soprattutto alla luce di quanto capitato da oltre un anno a questa parte, il modern work, sono l’incredibile motore che, tutti, abbiamo acceso, con alterne fortune, per dare continuità al nostro lavoro, al nostro business, alle nostre comunicazioni, alla nostra vita in tempi di grandi emergenze e incertezze.

Dopo la grande fuga, reattiva, verso remote working, telefonia in cloud, videocall, conferenze, e-mail e messaggistica istantanea… ora però è il tempo del salto di qualità, dell’innovazione e dell’uso maturo di questo ecosistema tecnologico.
Le “alterne fortune” e gli intoppi oggi nessuno se li può più permettere. Da qui passa infatti la vera ripartenza e, soprattutto, la possibilità di ripartire meglio e più innovativi, competitivi di prima.

Una sfida chiara, inevitabile per ogni forma e dimensione di azienda. Una sfida, quella del vero smart working e del modern workplace che nessuno può permettersi di evitare e che sarà al centro di uno degli appuntamenti più attesi di questa prima parte del 2021.

Dopo il successo clamoroso dell’edizione streaming di novembre, torna infatti Be Connected Day (BCD), l’unico evento in Italia (organizzato da Ucug.it, lo storico Unified Communications User Group) dove poter approfondire le comunicazioni intelligenti e avere indicazioni concrete per un mercato mai così centrale, utile, necessario. Appuntamento, dunque, il 19 maggio 2021 con un percorso che si struttura in 4 track, di cui tre verticali.

[Non perdere il Be Connected Day il 19 Maggio! L’evento inizierà alle 9.30 e si concluderà alle 17.30. Ospiti di caratura nazionale e interazione si alterneranno on stage (virtuale, ovviamente). La partecipazione è gratuita e ad accesso libero.
Ogni track sarà collegato a una speciale lotteria con in palio dei funzionalissimi device messi a disposizione dagli sponsor e, alla fine, si scoprirà chi ha vinto. Per saperne di più su flussi di lavoro, strumenti low-code e tanto altro non resta che registrarsi qui!]

Be Connected Day

Di cosa stiamo parlando? Innanzitutto, della prima sessione dedicata ai Business Decision Maker (BDM). Una sessione nuova, dedicata alle visioni, alle persone, alle strategie e a come portare in azienda il vero modern work. Una sessione molto attesa e fortemente voluta dal fondatore di Be Connected Day, Fabrizio Fabiani, per focalizzare una trasformazione, quella in atto, che non ha più solo una valenza tecnologia ma anche e soprattutto sociale; che mette al centro le persone. Un valore che impatta sulle dinamiche collaborative e di convivenza soprattutto alla luce della fase che stiamo vivendo.

Non a caso, molta attesa c’è anche in relazione all’annunciato focus su una piattaforma straordinaria come Microsoft Viva. Si tratta infatti di una soluzione che unisce comunicazioni, conoscenze, formazione, risorse e dati analitici. Con Viva l’idea di Microsoft è quella di promuovere una cultura in cui le persone e i team siano invogliati a fare del loro meglio ovunque.

A seguire poi le sessioni più verticali e tecniche: la sessione dedicata alle Intelligent Communications (COM), quindi la SEC, l’ampia finestra sulla sicurezza (tema delicatissimo e vitale in questa fase di grandi pressioni sul digitale e di scarsa percezione del rischio connesso) e la Extensibility (App), la guida per sviluppatori e designer. Proprio gli sviluppatori, in una fase in cui il software deve guidare e orchestrare infrastrutture sempre più articolate, distribuite, sono la forma di vita più cercata sul mercato.

BCD, The Modern Work Conference

Jared Spataro – Corporate Vice President at Microsoft

L’attesissima track strategica dedicata ai “BDM” si svolgerà come detto al mattino e vivrà il suo momento più emozionante proprio nel key note di Jared Spataro, Corporate Vice President (CVP) di Microsoft. Una presenza di grandissimo prestigio che sarà preziosa nell’inquadrare come e in che direzione le piattaforme Microsoft si stanno muovendo in questa fase.

 

Nel pomeriggio sarà protagonista Microsoft Teams e tutto ciò che ne comporta a livello di innovazione, soprattutto in termini di ’interoperabilità. Si illustreranno gli elementi chiave per mirare alla “Zero Trust Security”, un modello IT di progettazione e implementazione dei sistemi che permette di proteggersi e mettere al sicuro connessioni, comunicazioni, dati sensibili che affidiamo sempre più, e inevitabilmente, a queste piattaforme.

Si va in azione con una squadra ben assortita, quattro gli MVP, community dei massimi esperti in tema di piattaforme Microsoft. Il team di gestione e supervisione sarà formato da Roberto Ferazzi, Business &Technical Advisor per FAR Networks S.r.l.; Michele Sensalari, CTO di Overnet Education, che di recente ci ha illuminato sul post Strasburgo; Paolo Pialorsi, fondatore di PiaSys.com, una “dynamic consulting company” che va dalla ricerca all’implementazione di programmi e Igor Macori, architetto di soluzioni per il modern workplace e responsabile di Green Team, attiva sul versante Internet ed Intranet.

Come da tradizione Be Connected Day resta un evento fatto di passione, tecnologie, strategie e divertimento per una community così solida e al centro dell’attenzione. Non a caso, per ogni track ci sarà, ancora una volta, una speciale riffa che prevederà l’assegnazione di 1 premio ad estrazione fornito dagli sponsor. Si tratta di soluzioni e prodotti certificati Teams per collaboration di grandissimo valore.

BCD, le novità dell’edizione 2021

Be Connected Day

Per la prima volta la track mattutina sarà arricchita da un servizio LIS, il noto acronimo indicante la lingua dei segni, che sarà di supporto a coloro che si avvicenderanno. Dopo il keynote di Jared Spataro, toccherà come anticipato anche ad Alessandra Gangai, ricercatrice dell’Osservatorio sullo Smart Working del Politecnico di Milano, Angelo Larocca, Head of Behavioral Design per Digital Attitude.

Sempre sponda Microsoft, avremo i Technical Specialists Giuseppe Di Pasquale, Rossella De Santis e Maura Terra, il Customer Engineer EMEA, Matteo Creati, e Simone Peruzzi, Senior Account Technology Strategist. A chiudere il cerchio Pacho Baratta, Marketing Manager di Yooda e Roberto Tafuri, Senior Consultant di Var Group. Il BCD conferma dunque il suo storico approccio ‘from the field’, ovvero il proporre “dal campo” interventi di caratura nazionale ed internazionale che sono il risultato di studi sul mondo in cui viviamo.

La storia di una community viva e sempre più centrale per le imprese italiane e per il canale ICT

2016: L’Unified Communications User Group è stato fondato in Italia da 5 membri con diversi ruoli nel settore
2017: siamo passati da una comunità basata su gruppi di utenti a un evento in stile conferenza tecnologica che invitava l’intero ecosistema.
2018: per mantenere l’evento gratuito e disponibile per tutti, inizia lo streaming con l’evento Teams Live Events.

 

Be Connected Day, il 19 maggio torna la rivoluzione, possibile, del Modern Work ultima modifica: 2021-05-06T11:34:08+00:00 da Emanuele La Veglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here