HPE Discover: nuovi strumenti che spingono il business dei partner. Dopo il grande debutto dei giorni scorsi con le anticipazioni e il keynote di Antonio Neri, oggi arriva la conferma, HPE rilancia, scommette, accelera con forza e decisione sui servizi, sull’ottica a consumo e sul valore del suo ecosistema.

Dall’HPE Discover 2020 (qui la diretta social che, in settimana, ha visto un coinvolgimento recor soprattutto nel corso della sessione tutta in italiano guidata da Stefano Venturi) sono infatti arrivate tante importanti annunci tecnologici e, immancabilmente, anche una serie di importanti novità a beneficio dei partner di canale di HPE, in particolare per quanto riguarda la piattaforma cloud HPE GreenLake, che il vendor appare decisamente intenzionato a spingere sul mercato quest’anno. Ma andiamo con ordine: già oggi HPE GreenLake rappresenta una realtà di tutto rispetto per l’ecosistema HPE. A livello globale sono più di 700 i partner attivamente impegnati nella proposizione sul mercato, con un aumento del 47% anno su anno degli ordini. La piattaforma è diventata una delle soluzioni chiave per la trasformazione digitale dei clienti e una fonte di business per un numero crescente di partner. Non a caso il programma HPE GreenLake for Partners mette a disposizione rebate notevoli e la possibilità per i partner di associare i propri servizi alle proposte a consumo per i clienti.

“Possiamo contare su una community di partner di altissima qualità che permette ai nostri clienti di trasformare il business con nuovi livelli di velocità e innovazione”, ha sottolineato Paul Hunter, Worldwide Head of Partner Sales di HPE. “I nostri partner giocano un ruolo essenziale sia nel delineare che nell’eseguire la nostra strategia: diventare una edge-to-cloud platform-as-a-service company. L’offerta di servizi cloud che rendiamo oggi disponibili ai partner incrementerà le loro opportunità di vendita, aiutandoli a servire meglio i nostri comuni clienti ampliando più velocemente la scala e l’estensione di HPE GreenLake”.

I nuovi servizi HPE GreenLake

L’obiettivo dichiarato di HPE è ora quello di spingere ulteriormente GreenLake nei prossimi anni e per riuscire in questo intento ha una serie di armi in più a disposizione del proprio ecosistema. Ad esempio, per far sì che i partner possano offrire una ampia gamma soluzioni a consumo all’interno del portafoglio HPE GreenLake, è stata annunciata la possibilità di proporre ai propri clienti lo storage scalabile, con Scality RING e la protezione dati a consumo, con Veeam. Due possibilità che si accompagnano alla gestione convergente dei dati e ai moderni servizi cloud per lo storage, già proposti in collaborazione rispettivamente con Cohesity e Qumulo.

Sono stati poi messi a disposizione tutta una seri di nuovi servizi cloud marchiati GreenLake, che riguardano quattro aree 1) container: 2) virtual machine, storage e calcolo 3) protezione dati 4) Networking. Basati su elementi pre-integrati, i nuovi servizi cloud sono disponibili in configurazioni Small, Medium e Large, tutte velocemente scalabili.

Una gestione semplificata

HPE, grazie a GreenLake, vuole fare in modo che i partner agiscano da Managed service provider (MSP): è stata così estesa la possibilità di vendere HPE GreenLake Management Services. Questa suite di servizi può ora essere aggiunta alle proposte HPE GreenLake per aiutare a gestire, far funzionare e ottimizzare infrastrutture, app e workload all’interno di ambienti specializzati come SAP HANA o Hadoop.

Un cambiamento importante riguarda la velocità della delivery stessa di HPE Green Lake: i partner possono rispondere rapidamente alle richieste delle aziende, razionalizzando il processo di delivery, riducendolo a soli 14 giorni dal momento dell’ordine a quello dell’attivazione. Nell’ottica del miglioramento della gestione del servizio, HPE mette a disposizione HPE GreenLake Central, una piattaforma software avanzata che fornisce ai clienti un’esperienza cloud omogenea su tutto il patrimonio di applicazioni e dati, attraverso una console operativa che fa girare, gestire e ottimizzare l’intero ambiente IT ibrido. La piattaforma permette agli utenti di ottenere informazioni aggiornate su costi, capacità e stato dei servizi cloud HPE GreenLake per mezzo di una semplice interfaccia point-and-click.  Dal 2021, in particolare, partner disporranno di un proprio accesso alla piattaforma ,che garantirà una panoramica unificata dei dati dei clienti e di ulteriori opportunità di engagement o di vendita di servizi supplementari.

Ancora più formazione per i partner

Le altre grandi novità per l’ecosistema HPE riguardano la formazione: a Discover 2020 sono stati ufficializzati una serie di aggiornamenti al programma per il Canale HPE Pro Series ,che aiuteranno i partner HPE a potenziare le competenze sulle soluzioni. Basti pensare che, dal momento del lancio di HPE Pro Series, la community HPE Tech Pro è cresciuta di oltre il 50% da un trimestre all’altro. L’obiettivo di HPE è di fornire ai partner la medesima esperienza di formazione personalizzata dei propri team commerciali, e forum che permettano di trovare lo specialista giusto capace di supportarli nel chiudere le trattative commerciali più velocemente, differenziandosi così per mezzo delle competenze.

 

HPE Discover: nuovi strumenti che spingono il business dei partner ultima modifica: 2020-06-26T13:07:15+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here