Microsoft Academyadi. Il percorso, lungo ed emozionante non poteva cominciare nel modo migliore. Dopo il tutto esaurito della prima tappa della Academy Dynamics 365, come in parte atteso, il primo appuntamento con il percorso Azure è stato un successo clamoroso. Posti in sala esauriti da tempo e centinaia di collegati in streaming.

Grande attesa ora per l’ultimo appuntamento, del mese, con la Academy Modern Wokplace e di Microsoft 365, che andrà in scena nelle prossime ore sempre alla Microsoft House, qui tutti i dettagli.

Il cloud non è mai stato così presente e necessario nella testa e nelle gambe dei partner italiani e, di conseguenza, nei desideri dei loro clienti. Una centralità su cui Microsoft ha da tempo costruito il suo successo e la sua svolta, manco a dirlo, in direzione delle nuvole.

Motore evolutivo di un simile cambio di passo è una piattaforma come Azure su cui oggi i system integrator, distributori informatica e reseller italiani stanno cercando competenze, dettagli, novità, informazioni.
Il mercato, le imprese hanno da tempo insomma settato le aspettative proprio in direzione di piattaforme IT scalabili, flessibili e a servizio. Ora tocca al canale rispondere con soluzioni di valore. Detto fatto eccolo spiegato, più o meno bene, il successo di questo percorso che, già nella sua prima tappa ha anche premiato la prima eccellenza mensile. Come promesso infatti ogni mese un system integrator riceverà un riconoscimento in ragione dei suoi numeri legati proprio a ciascun workload alla base delle tre Academy. Nel caso di Azure, il primo partner del mese è stato AD Consulting

Microsoft Academyadi, con Azure il cloud prima di tutto

«Avevamo chiuso le iscrizioni da tempo e oggi, in streaming, si sono collegati a centinaia – sorride soddisfatta Ilaria Moroni, Territory Channel Manager for Azure at Microsoft Italia, anima del successo della Microsoft 365 Academy e ora alla “guida” del workload Azure -. Si tratta della conferma di un interesse che abbiamo visto crescere in questi mesi in maniera sensibile. Ora mi aspetto una progressione costante di partecipazione e numeri grazie a questo percorso formativo. Anche le PMI italiane stanno chiedendo servizi cloud affidabili e semplici attraverso Azure come
backup, disaster recovery… ed è da qui che i partner posso cominciare il loro percorso di valore tra le nuvole».

«L’Interesse per Azure sta continuando ad evolvere e crescere soprattutto perché il mondo IT si rende conto che tutte le nuove e più interessanti funzionalità sono sviluppate all’interno di questo ambiente – conferma Michele Sensalari, tra i massimi esperti di cloud in Italia, Tariner di Overnet Education. – L’ambiente on premise ormai è una sorta di backup del mondo cloud. Se si vogliono affrontare progetti innovativi si cerca di andare dove ci sono novità in atto e quel luogo è sicuramente Azure»

Microsoft Academyadi. AD Consulting primo partner del mese

E poi si sono i partner e le eccellenze, i numeri che hanno cominciato a sviluppare sin da subito. Il primo partner del mese (migliore performance di vendita su Azure) è infatti AD Consulting società che da tempo ha fatto scelte di campo coraggiose proprio a livello di modello di business.
«Per noi questo premio rappresenta sia un traguardo sia uno stimolo per continuare ad investire su tutto il mondo Azure e non solo – racconta Luca Taboni, Delivery Operations Manager at AD Consulting -. AD Consulting in questi anni ha puntato con decisione sul cloud Microsoft. Noi crediamo sia un passaggio chiave anche e soprattutto per i nostri clienti.
Le aziende infatti per mantenersi competitive e seguire davvero la digital transformation cercano affidabilità, sicurezza e riduzione costi di gestione… manutenzione. Azure è la piattaforma in grado di sintetizzare la migliore risposta possibile a tutte queste esigenze. Lato nostro ci preoccupiamo di fornire soluzioni ed esperienze di utilizzo affidabili, veloci. Il cliente deve poter lavorare senza disservizi e affrontare nella maniera più sana possibile questa fase di profonda trasformazione del lavoro e della sua stessa organizzazione»

Microsoft Academyadi, il record di Azure e il caso AD Consulting ultima modifica: 2020-01-28T14:10:35+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here