Smartphone sicurezza, malware, hacker, ransomware, imprese, danni senza precedenti…

Se il 2018, dati Clusit alla mano, è stato l’anno peggiore di sempre per la security aziendale e per i danni procurati dal malware, buona parte del “merito” va sicuramente attribuito ad una cattiva o leggera gestione dei device mobili che accompagnano le giornate di manager, imprenditori e di tutti noi.

Device facili, innovativi… a cui abbiamo imparato a chiedere e affidare tutto: dalle nostre foto personali fino ai codici di accesso a conti correnti, profili, identità professionali e private. Non a caso sono in molti coloro che ormai chiedono di non chiamarli più “telefonini”. Si parla di strumenti di produttività e comunicazione che, al netto di un mercato in inevitabile fase di maturazione/saturazione, solo negli ultimi 3 mesi del 2018 sono stati spediti, in tutto il mondo, per oltre 357 milioni di unità.

Una vera e propria marea dunque di device facili, innovativi… che sono inevitabilmente diventati il bersaglio preferito di hacker, cybercriminali e organizzazioni criminali che, oggi più che mai, riescono ad accedere a dati e denaro in maniera sempre più semplice, immediata, letale…

– Come e dove sbagliano le imprese italiane nella gestione del mobile in azienda?
– Quali i casi e reali concreti di attacco e di danni procurati in Italia?
– Come e cosa cercano gli hacker? Quali sono i metodi di attacco più comune?
– Quali gli errori da non commettere e i passi da non fare per evitare di mettersi nei guai?
– Esistono piattaforme o strategie di possibile difesa e trasformazione degli smartphone in veri strumenti “sicuri” di business senza rinunciare alla loro facilità e immediatezza di utilizzo?
– Come si “educano” alla security utenti sempre meno attenti nell’uso degli strumenti digitali in azienda?

Smartphone in azienda, come e cosa fare? Partecipa a #SOSmobile il 14 febbraio a Bologna

Il prossimo 14 febbraio a Bologna, nel corso di una “Power Breakfast” esclusiva (qui tutti i dettagli per partecipare), Luca Bechelli, membro del comitato direttivo del Clusit e tra i massimi esperti italiani di Cyber Security, TT Tecnosistemi, CleverMobile Distribution e Blackberry proveranno a rispondere a queste domande e a tracciare una inedita mappa del rischio “mobile”.

Un momento di incontro aperto, interattivo, informale, durante il quale saranno condivise esperienze e casi concreti grazie anche al contributo di imprese e manager del territorio.

Qui tutti i riferimenti per registrarsi e prenotare un posto in prima fila

 

Smartphone in azienda. Così il mobile sta mettendo in ginocchio la security… e il business ultima modifica: 2019-01-23T12:40:51+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here