Quali sono i vantaggi dell’Industry 4.0? (qui il link ad webinar esclusivo dedicato proprio ai vantaggi e al ROI dell’Industria 4.0) Come sempre, di fianco a un nuovo concetto, specie se tecnologico, meglio accostargli il prima possibile una keyword come “vantaggi”.

Perché, se anche l’Industry 4.0 è consacrROIato da un modello approvato e riconosciuto a livello istituzionale con precisi incentivi, se non ci si mette la parolina “vantaggi” a fianco, i pragmatismo, la poca competenza o la generica riluttanza verso la tecnologia, fa storcere il naso in azienda.

È fondamentale, dunque, elencare i vantaggi dell’Industry 4.0, è determinante già in fase di assessment fornire agli interlocutori dell’azienda cliente dei motivi validi per approcciare questa rivoluzione tecnologica, magari con parametri oggettivi.

Tra i vantaggi dell’Industry 4.0 ci deve essere il ROI positivo

Se non si vuole parlare genericamente di vantaggi dell’Industry 4.0, ed essere più analitici, il passo verso il concetto di ROI è presto fatto. Al punto che c’è qualcuno che propone addirittura un calcolatore che monetizza i vantaggi dell’Industry 4.0.

Definire i vantaggi dell’Industry 4.0, calcolare il ROI, ha tanto a che fare con il concetto di efficienza, non soltanto di un impianto in ambito manufatturiero ma, in fondo, di un qualsiasi processo, di qualsiasi mercato si parli.

Advertisements
ChannelWatch 2019

Leggi anche: cos’è l’Industry 4.0 e come dovresti introdurla in azienda

L’efficienza è l’obiettivo basilare per un progetto di Industry 4.0, la risposta a chi cerca vantaggi, ed è d’altronde un termine che fa parte della definizione di ROI. Tutti sappiamo bene cos’è il ROI: in quanto tempo recupero un investimento effettuato? È la misura dell’efficienza di un investimento.

Il ROI nell’Industry 4.0 non è l’ammortamento di una macchina

Già, quanto tempo ci metto a cogliere i frutti dell’investimento in digital transformation che ho fatto approvare al mio consiglio di amministrazione? Questa è la domanda che tutti i fornitori It si sentiranno porre. E, in questo contesto, è una domanda malposta.

Una domanda figlia di un ragionamento obsoleto: compro una macchina per la produzione di tondini di ferro e devo sapere quanti tondini dovrò vendere prima di ammortizzare il costo del macchinario.

I vantaggi dell’Industry 4.0 sono molteplici e variegati, il ROI di un progetto di digital transformation dipende da tanti fattori. Certo, il principio di base rimane: quanto potrò incrementare il fatturato aziendale a fronte di un investimento in un progetto Industry 4.0?

Vantaggi nell’Industry 4.0: come si prepara il terreno a un ROI positivo

I vantaggi dell’Industry 4.0 si possono anche ricercare nei tempi di ammortizzamento di un nuovo macchinario, ma non è assolutamente tutto qui. Il modello Industry 4.0, infatti, coinvolge principalmente i processi e l’impatto che questi processi, governati dagli strumenti tecnologici, hanno sulle risorse aziendali di diverse divisioni, che devono dialogare costantemente.

Il ROI di un modello Industry 4.0, dunque, sarà un parametro fortemente legato alla resilienza di risorse e macchinari di un’azienda e si può lavorare prima, durante e dopo la fase progettuale per ottenere un valore positivo. Il risultato, poi, dipenderà tantissimo dalla propensione che l’intera azienda avrà rispetto al cambiamento.

Un buon modo per preparare un ROI positivo è predisporre in fase di assessment un questionario che faccia emergere questa propensione. Un’analisi preliminare dei desiderata e dell’approccio culturale verso la tecnologia di tutta l’azienda ci aiuta a preparare il terreno.

Individuare gli influencer del progetto di Industry 4.0

Una volta messa l’azienda di fronte alla propria consapevolezza e condiviso da tutti il progetto, è fondamentale durante tutto il corso dell’attività attivare dei controlli puntuali. Si devono individuare delle risorse che si sono dimostrate particolarmente recettive al cambiamento nell’assessment preliminare e collaborare a stretto contatto con loro durante il corso di tutto il progetto.

Si tratta degli influencer del progetto. Saranno loro i principali testimonial in azienda e saranno loro i primi a suonare eventuali campanelli di allarme. Se si lavora con una metodologia precisa e puntale, ci si prepara a un ROI positivo, è garantito da diversi casi applicativi.

I vantaggi dell'Industry 4.0

Abbiamo detto prima, durante e dopo. Già, perché un progetto Industry 4.0 non è un progetto che si liquida in qualche mese di implementazione di strumenti software, sensori e nuovi dispositivi IoT. Se quelle sono alcune componenti, non rappresentano tutto il progetto.

Un cammino lungo fatto di tante stazioni

Un progetto Industry 4.0 è un progetto lungo e dinamico ed è essenziale scomporlo nel tempo, aggiungendo passo dopo passo un tassello, non prima che il precedente si sia ben stabilizzato.

Non si può pretendere di avere risultati immediati sul fatturato aziendale. Si deve godere dei primi, minimi, risultati giorno dopo giorno, coscienti che cumularli nel tempo porterà a un miglioramento non solo della produzione ma soprattutto dei processi. E, se la produzione deve andare di pari passo con l’innovazione e, quindi, deve evolvere, le basi di un buon processo rimangono nel tempo.

Dopo la fase di progettazione e di implementazione dei singoli tasselli sarà sempre opportuna una fase di fine tuning, agevolata dalla massima collaborazione delle risorse dell’azienda cliente.

Sono queste le basi concettuali da cui partire per godere con certezza dei vantaggi dell’Industry 4.0 e predisporsi a un ROI positivo.
Sergente Lorusso svilupperà questi concetti durante il webinar

Industria 4.0 e ROI: le 5 regole base per non sbagliare strada

Organizzato da VarGroup nell’ambito dell’iniziativa HPE Innovation Lab Next.

Iscrivetevi subito, vi aspettiamo!

I vantaggi dell’Industry 4.0 in termini di ROI: come calcolarli ultima modifica: 2019-06-14T18:08:14+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here