Microsoft Azure cos’è e perché è una buona opportunità sia per imprese sia per system integrator, reseller e operatori di canale? A rispondere è Alessandra Capogrosso, Territory Channel Manager Azure, Data & AI at Microsoft. Una manager giovane e decisa che, in questa seconda puntata delle attese guide multimediali di #MicrosoftHowTo, rubrica esclusiva fortemente voluta e costruita Tech Data Italia in collaborazione con Microsoft  (qui la prima esclusiva puntata dedicata ai distributori informatica e al loro ruolo nel cloud con l’intervista esclusiva a Silvia Zagaria, software Division Manager di Tech Data Italia e anima del progetto), mette a fuoco la piattaforma cloud su cui il colosso di Redmond conta di più per la costruzione del presente e del futuro dei suoi clienti.

Cos’è Azure, una prima definizione

Andando dunque con ordine, che cosa è esattamente Azure? «Azure – spiega Alessandra Capogrosso – è la piattaforma pubblica di cloud computing di Microsoft che consente l’erogazione di più  di 100 servizi, aggiornati periodicamente e che aiuta le aziende di tutte le dimensioni ad affrontare le proprie sfide professionali quotidiane.

I servizi messi a disposizione appartengono a diverse categorie che spaziano dalla creazione o replica di macchine virtuali fino all’analisi complessa dei dati, dall’apprendimento automatico allo sviluppo delle applicazioni. All’interno di Microsoft Azure i servizi possono essere classificati in tre aree, a seconda della modalità di erogazione adottata: Infrastructure-as-a-Service (IaaS), Platform-as-a-Service (PaaS) ed infine Software-as-a-Service (SaaS).

Azure permette di creare, gestire e distribuire applicazioni su una rete globale di dimensioni elevate attualmente distribuita in 54 Regioni in tutto il mondo, un numero nettamente superiore a qualsiasi altro provider di servizi Cloud presente sul mercato.

Microsoft Azure… perché è una buona opportunità di business?

«Azure – continua la manager – è una piattaforma utilizzata da oltre il 90% delle fortune 500, le 500 aziende di maggior successo al mondo, questo per dire che offre servizi pensati per tutti i tipi di industria e business e quindi molto flessibile. Si tratta inoltre dell’unico cloud ibrido coerente. Un cloud che consente una produttività senza precedenti per gli sviluppatori di tutti i linguaggi e di tutte le tecnologie e offre una copertura più completa per la conformità, incluso il rispetto dei requisiti del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Advertisements
ChannelWatch 2019

Microsoft Azure consente inoltre di creare app intelligenti usando servizi avanzati per i dati e l’intelligenza artificiale, aumentando la flessibilità delle operazioni e riducendo nettamente i costi normalmente imputabili ad un’infrastruttura  interna, risultando quindi economicamente conveniente e compatibile con gli investimenti esistenti. Con Azure infatti il cliente paga semplicemente l’effettivo costo di utilizzo del servizio».

Microsoft Azure, quali sono i numeri?

«In un mercato in cui il Cloud sfiora i 2,3 miliardi di euro – conclude la giovane manager -, Azure cresce in double digit superando gli altri provider presenti sul mercato, aumentando lo spettro di clienti che ogni giorno si affidano a noi per il loro percorso di trasformazione digitale. Numeri che ci consentono di condividere le necessità e i problemi comuni e di rafforzare quindi la sicurezza stessa della piattaforma, per la quale Microsoft investe più di 1 Billion all’anno e che risulta ormai pienamente integrata con la stragrande maggioranza delle soluzioni software di terze parti.

Microsoft Azure cos’è e perché è una buona opportunità per imprese e partner di canale ultima modifica: 2019-01-14T13:23:07+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here