Msp, Managed Service Provider, fornitori di servizi gestiti… mille nomi una certezza, con la maturazione del cloud computing e dei vantaggi dei servizi a consumo, il 2020 è senza dubbio il loro anno. L’anno cioè di chi saprà presentarsi prima, e meglio di tutti, come partner, fornitore di esperienze di utilizzo di valore a livello di tecnologie, soluzioni, prodotti. Lo dicono i numeri dei principali osservatori di mercato, lo dicono le richieste delle imprese che, di fronte alla complessità della rivoluzione digitale hanno sempre meno tempo, competenze e risorse per sviluppare strategie in casa e dunque cercano partner a cui affidarsi al 100 %.

Il mercato dunque c’è e anche la domanda ma… con altrettanta trasparenza, questo non vuol dire che sia un passaggio semplice e, soprattutto, non è detto che sia per tutti. Il motivo?

Semplice: “vendere” servizi gestiti vuol dire proporre soluzioni che devono assolutamente garantire standard di qualità e affidabilità immutati nel tempo. Dove prima c’era una transazione ora c’è una relazione di lungo periodo che aumenta la pressione proprio sul valore e sulle competenze di chi questi servizi li eroga.

Msp, Managed Service Provider, la strada di Exclusive Networks

Una rivoluzione che in molti operatori del canale ICT stanno pensando, tentando di cavalcare con strade e declinazioni dedicate. Tra coloro che prima e con più decisione si sono mossi in questo senso c’è sicuramente  Exclusive Networks che di mestiere fa il distributore informatica ad alto valore aggiunto e che sulla sicurezza ha da tempo costruito un’offerta di servizi gestiti a misura di system integrator e reseller.

Nel dettaglio, lo scorso mese di dicembre Exclusive ha lanciato Managed Security Services Distributor, MSSD, la sua piattaforma per fornire solo per il canale, «una suite di servizi di sicurezza gestiti al 100% – spiegano dalla società -, che completano le principali offerte dei vendor di Exclusive Networks consentendo ai partner di aumentare la “customer lifetime cycle” e sfruttare un’opportunità di mercato che cresce due volte più velocemente della sicurezza informatica tradizionale.

I primi servizi certificati ISO, già disponibili, sono supportati da strutture SOC avanzate 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e da tecnici altamente accreditati ed esperti, tutte le infrastrutture e le competenze necessarie per fornire security as a service di livello mondiale senza la necessità di affidarsi ad un rivenditore/MSP concorrente».

Una scommessa importante, strategia per un distributore che sceglie dunque di affrontare la rivoluzione in atto fornendo una piattaforma completa ai propri partner. Per capire come e che tipo di impatto ha avuto un simile annuncio, a distanza di qualche mese abbiamo raggiunto in esclusiva Luca Marinelli, numero uno della società in Italia e soprattutto manager che conosce molto bene angoli, pertugi, curve e strade che animano un mondo complesso come l’ecosistema che offre innovazione digitale a imprese e manager.

MSP, il mercato è maturo «ecco perché partire dalla sicurezza è importante»

«Se da una parte il concetto di sicurezza gestita non è una novità – comincia Marinelli -, è però sicuramente più recente l’interesse del mercato per questa forma di accesso ai servizi tecnologici. Si tratta di un tema di maturità e di crescente affidabilità delle piattaforme tecnologiche a disposizione. Non solo, la sicurezza è poi un fronte di fortissimo dinamismo. Le imprese, dato del Clusit alla mano, hanno capito che subire attacchi e blocchi del business possono essere letali e, allo stesso tempo, hanno percepito la complessità di sviluppare piattaforme e competenze proprietarie al passo con l’evoluzione del cybercrimine. Il nostro annuncio va proprio nella direzione di accelerare e rispondere al mercato su ciò per cui pensiamo sia maturo.

Ma c’è di più e riguarda il canale, i nostri partner. Dare la possibilità ai nostri reseller di offrire un servizio di sicurezza gestita ad alto valore vuol dire affiancarli e accompagnarli in una fase di evoluzione molto delicata per il loro DNA. In questo senso Exclusive è una piattaforma di sicuro affidamento al fianco del suo ecosistema di partner ed è per questo che i primi riscontri sono molto incoraggianti. Ci  aspettiamo di vedere risultati crescenti nei prossimi mesi, si tratta di un bellissimo percorso di crescita e formazione per noi e per i nostri team. Abbiamo inserito un nuovo modello nella nostra value proposition a fronte di un mercato già pronto».

MSP, Msp, Managed Service Provider… ma quali sono i primi passi da compiere

Una piattaforma di servizi a valore pronti all’uso, un mercato maturo, la necessità di sviluppare nuove competenze e nuovi modelli di business da parte di system integrator, reseller… un passaggio non banale quest’ultimo su cui Marinelli ha le idee molto chiare però.

«Non ci si improvvisa MSP soprattutto in un ambito dinamico, attraente ma anche molto delicato come la sicurezza. Occorre mettere in campo soprattutto una infrastruttura di monitoraggio efficace e personale competente. Servono investimenti non indifferenti e serve costruire un modello che abbia la forza di erogare servizi affidabili.

Non si può improvvisare in poco tempo questa offerta ed è per questo che abbiamo deciso di essere noi a farci carico delle infrastrutture e delle competenze. Un modello che permette ai partner di essere pronti in poco tempo e con le migliori soluzioni possibili»

L’anno di Exclusive Networks

Ma oltre al lancio della piattaforma MSSD, per Exclusive Networks il 2020 è e sarà un anno decisivo da diversi punti di vista con, al centro, una serie di imminenti annunci sia a livello di organizzazione interna sia a livello di innovazione tecnologica.

«Sono in arrivo nuovi vendor, nuove tecnologie, nuovi business, nuovi mercati – racconta Marinelli -, continueremo ad essere una guida importante per le competenze del nostro ecosistema di partner fa parte del nostro Dna e fa parte del nostro modo di stare sul mercato, per altro in questo esatto momento di mercato non si può proprio evitare di spingere sulle competenze.

Per quanto concerne la nostra organizzazione poi – conclude Marinelli – abbiamo rivisto la nostra struttura commerciale, il supporto alle vendite e la struttura finance. Si tratta di passaggi decisivi soprattutto per supportare le fortissime evoluzioni in atto sul mercato e soprattutto per aiutare i nostri reseller ad affrontarle al meglio delle opportunità e possibilità»

 

 

Msp, Managed Service Provider… «La strada migliore è la security», la sfida di Exclusive Networks ultima modifica: 2020-03-16T10:06:57+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here