Che cos’è il WiFi 6 e perché la sua introduzione è così importante per le organizzazioni?

Facciamo un passo indietro: la piena disponibilità del Wi-Fi è ormai considerata come un pre requisito indispensabile per qualsiasi attività di business, abilitando l’operatività individuale e la collaborazione tra team, ma anche rendendo possibile la connessione dei macchinari di varia natura alla Rete, come dimostra l’esperienza di Industria 4.0. Da quando il Wi-Fi è comparso sulla scena, all’inizio degli anni 2000, si è passati attraverso diversi standard di funzionamento, ognuno dei quali ha cercato di implementare dei miglioramenti rispetto alla versione precedente.

Di recente, complice la moltiplicazione dei device e i cambiamenti nel traffico (ad esempio la maggiore presenza dei video), si è arrivati alla nascita di un nuovo protocollo standard, l’ 802.11ax – evoluzione dell’802.11ac – che è poi stato definitivamente ribattezzato in Wi-Fi 6. Un protocollo che sembra avere tutte le caratteristiche per cambiare in maniera definitiva la modalità di comunicazione tra i singoli device e gli access point wi-fi.

Cambium Network per il Wi-fi 6

Un vendor che si è speso molto per l’introduzione del nuovo standard è sicuramente Cambium Networks, evidenziando tutti i vantaggi per professionisti e imprese, come racconta Marco Oliveri, regional sales manager di Cambium networks:

“Il vantaggio numero uno del Wi-Fi 6 è rappresentato dalla velocità, che è sempre aumentata nel passaggio da uno standard all’altro, però in questo caso si ha davvero una accelerazione notevole. Se oggi infatti lavoriamo su una rete Wi-Fi, mantenendo gli stessi device e cambiando gli access point in versione ax, si ha un incremento di velocità del 40%. Se si prendesse in considerazione anche la sostituzione dei device presenti in azienda, la maggioranza dei quali è ancora non progettata in ottica ax, si arriverebbe a un aumento delle prestazioni del 135%. Il secondo punto è la capacità: il nuovo protocollo garantisce migliori prestazioni in situazioni ad alta densità, permettendo di gestire al meglio diversi device nello stesso spazio. Va da sé che dunque il Wi-Fi 6 verrà utilizzato di più in tutti gli ambienti ad alta densità di device o di client wi-fi, che non devono essere per forza riconducibili a persone, ma anche ad apparati, pensiamo ad esempio all’IoT. Il terzo e ultimo beneficio, non meno importante, è legato alla migliore durata della batteria dei dispositivi. Qualsiasi tecnologia che mira a incrementare il tempo di utilizzo del device è vincente sul mercato. Il Wi-Fi 6 si muove moltissimo in questa chiave, dunque sono tanti i settori verticali che trarranno beneficio dalla sua diffusione”.

WiFi 6: tutti i benefici per le imprese secondo Cambium Networks ultima modifica: 2020-07-30T12:46:27+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here