Oracle cloud: a cosa serve e perché sta cambiando le regole del gioco. Dopo i clamorosi annunci delle scorse settimane ora un ciclo esclusivo di eventi streaming per toccare con mano i casi concreti di chi sta già costruendo soluzioni e vantaggi concreti grazie alle nuvole delle multinazionale americana.

E’ l’estate del cloud (definito non a caso il vero super-eroe tecnologico di questa nuova normalità), è l’estate di Oracle che continua a spingere forte su una nuova e unica idea di nuvole al servizio del mondo enterprise.

Una idea che sta richiamando l’attenzione di un intero mercato e che ha la prossimità e la progressione di nuove Cloud Region sul territorio: sono già 25, come forza motrice (in arrivo anche una Region in Italia).

Del resto, Clay Magouyrk, executive vice president di Oracle Cloud Infrastructure è stato chiaro in una recente intervista: «Le imprese hanno bisogno di cloud region completamente indipendenti in più siti, per soddisfare i requisiti di residenza dei dati e per mettere in atto misure di disaster recovery».

Scalabilità dunque, flessibilità, velocità che solo il cloud può offrire e che oggi nel “new normal” sono la vera linfa vitale per le imprese di tutto il mondo – ma anche e soprattutto sicurezza, controllo, compliance.

Oracle cloud: come si usa, quali vantaggi offre… e a chi

Un mix di straordinario valore che ora la multinazionale americana avvicina ancora di più alle imprese italiane, con un nuovo ciclo di eventi streaming studiati appositamente per raccontare come usare le nuove nuvole di Oracle ma, soprattutto, chi e come le sta già utilizzando per creare soluzioni e vantaggi senza precedenti.

Ecco dunque gli Oracle Cloud Immersion Workshops, un ciclo di quattro eventi da 90 minuti ciascuno, che si terranno il 18, 25 settembre e il 2 e il 9 ottobre sempre dalle 10,00 alle 11,30.

Oracle Cloud Immersion Workshops, la formula e l’idea

«Il mondo del lavoro sta cambiando, richiede agilità e la realizzazione veloce di soluzioni robuste e pronte a scalare – raccontano da Oracle -. Il Cloud è pensato per questo e, insieme a indicazioni da chi ha avuto esperienze dirette e a una guida tecnica affidabile, può essere una vera risorsa nell’affrontare le sfide che il business ci impone.

Per questo vi presentiamo la serie di appuntamenti Oracle Cloud Immersion Workshops (qui tutti i dettagli), strutturati in modo da farvi toccare con mano l’esperienza di chi ha realizzato soluzioni vincenti in Cloud, mediante testimonianze dirette di clienti, insieme a una dettagliata descrizione tecnica della soluzione. L’obiettivo è, in un’ora e trenta minuti, quello di dare tutti gli strumenti per comprendere non solo come utilizzare le soluzioni specifiche, ma raccontare anche come sono state usate in casi reali e con quali benefici.

La chiave per “mettere a terra” immediatamente soluzioni innovative.

Oracle Cloud Immersion Workshops: il programma

Dalle parole ai fatti, come in parte anticipato ecco il programma di dettaglio dei quattro attesissimi appuntamenti streaming:

18 settembre ore 10,00 – 11,30

Real Time Digital Platform su Oracle Cloud

Partendo dall’esperienza di Generali, al workshop verrà illustrato come implementare un layer Fast Data totalmente basato su metodologia DevOps in grado di concentrare in un’unica soluzione tutti i dati del vostro core business utili per fornire servizi digitali ai vostri Clienti.

Qui la registrazione

 

25 settembre ore 10,00 – 11,30

Oracle porta il cloud nel tuo datacenter con Exadata Cloud@Customer Gen2

Durante questo workshop vi faranno conoscere il concetto di Exadata “Cloud at Customer” di seconda generazione: in cosa differisce dal classico sistema Exadata e dal cloud di prima generazione, partendo dall’esperienza che ci racconterà direttamente la società SIAV

Qui la registrazione

2 ottobre ore 10,00 – 11,30

VMware su Oracle Cloud

Durante il workshop, il team Oracle Cloud e il team VMware mostreranno come migrare l’intero stack hardware sottostante al software VMware in Oracle Cloud, senza compromettere architetture e processi consolidati.

Qui la registrazione

 

9 Ottobre ore 10,00 – 11,30

Oracle Data Science e OAC: modelli per interpretare la realtà

L’eventoè un rapido viaggio attraverso l’analisi del dato, l’estrazione del valore, la modellizzazione dell’esperienza, l’individuazione dell’informazione.

Qui la registrazione

Oracle cloud: a cosa serve e perché sta cambiando le regole del gioco ultima modifica: 2020-09-01T11:50:59+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here