Software Defined Storage cos’è e perché tutti lo cercano: Datacore e Lan Service raccontano la rivoluzione dei dati. Una guida pratica e un evento streaming straordinario il prossimo 24 febbraio alle 10:30

Le piattaforme per le videocall e la collaboration, la posta elettronica, i sistemi gestionali, i software utilizzati per la produzione, le vendite…Buona parte delle soluzioni Ict che utilizziamo è ormai veicolata tramite servizi flessibili e a consumo, ovvero come si dice in gergo tecnico in modalità “as a service”. Una rivoluzione che, tra le altre cose, ci ha permesso di continuare a lavorare anche in questo momento particolarmente delicato. Ma non bisogna certo dimenticare che tutti questi servizi generano minuto dopo minuto una enorme quantità di dati digitali, che devono essere gestiti e archiviati in una maniera sicura, in maniera tale da mantenere il controllo delle informazioni sensibili ed evitare le pesanti conseguenze degli attacchi del cybercrime.

Il futuro dello Storage: il Software Defined Storage

Oggi più che mai, dunque, le organizzazioni devono contare su uno storage di nuova generazione che assicuri il giusto grado di flessibilità alle applicazioni aziendali ma anche la necessaria cura delle informazioni critiche. Ma come si costruisce un ambiente IT davvero flessibile e, allo stesso tempo, sicuro, controllabile, nonché gestibile a livello locale? Perché il modello di storage tradizionale non è più in grado di sopportare questa pressione e questa corsa verso i servizi digitali? Perché tante aziende e professionisti stanno finendo nei guai con dati, privacy e attacchi hacker? La risposta a molti di questi interrogativi risiede nel Software defined storage, una formula che è in grado di eliminare i vincoli hardware, così da ottenere la massima flessibilità per governare e automatizzare centralmente i servizi dati.

L’unicità di DataCore

Tra i numerosi vendor attivi nel Software defined storage si distingue DataCore, che propone l’unica soluzione che consente di assumere il controllo completo sulla gestione e la scalabilità dell’infrastruttura di storage. Basata su servizi dati di livello enterprise per lo storage a blocchi, file e oggetti, DataCore permette infatti di tenere il passo con le esigenze dei carichi di lavoro e i requisiti IT in continua evoluzione. Garantendo così l’ottimizzazione della capienza, l’elevata disponibilità dei dati e costi IT ridotti.

Appuntamento il 24 febbraio con #StorageNoPanic

Di tutto questo si parlerà il prossimo 24 febbraio alle 10,30 con #StorageNoPanic, una speciale diretta streaming (qui tutti i dettagli per effettuare l’iscrizione) che vedrà la partecipazione degli esperti di DataCore e del system integrator Lan Service. Nel corso del Talk Show interattivo si cercherà di costruire, in maniera molto concreta, la mappa definitiva della corretta strategia per la costruzione di infrastrutture sicure e, allo stesso tempo, totalmente agili. Inoltre, attraverso esempi e casi concreti, si spiegherà nel dettaglio come e perché occorre scommettere sul Software defined Storage.

 

Software Defined Storage cos’è e perché tutti lo cercano: Datacore e Lan Service raccontano la rivoluzione dei dati ultima modifica: 2021-02-17T23:02:31+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here