Fare il cloud provider oggi è una buona idea, se lo sai fare bene. La forte tendenza del mercato di trasportare l’infrastruttura It verso ambienti cloud, ibridi o multicloud, richiede il supporto di un fornitore It realmente competente. Dove per competente si intende sopratutto capace di indirizzare le aziende verso le scelte più opportune.

Reevo, cloud provider italiano attivo da 15 anni, sa bene quanto sia strategico il mercato in cui opera e annuncia alcune novità a sostegno dei piani di crescita dell’azienda. Si parte con la trasformazione in Società per Azioni e si prosegue con un importante aumento di capitale e l’ingresso nell’azionariato di alcuni nomi di rilievo della finanza e dell’industria italiana. Reevo, ancora, intende procedere con l’aggregazione di realtà specifiche operanti nell’ambito Cloud, Cybersecurity e Managed Services.

LEGGI ANCHE: Multicloud, il caso Tiscali-Reevo e la scommessa delle TLC

“Puntiamo a crescere anche per vie esterne – afferma Antonio Giannetto, amministratore delegato di Reevo Spae i risultati raggiunti, nonostante il momento di incertezza, sono una dimostrazione dell’ambizione e dell’impegno di tutte le persone che lavorano in Reevo”.

L’offerta del cloud provider Reevo si amplia alla cybersecurity

Le acquisizioni annunciate porteranno all’ampliamento del portafoglio di offerta di Reevo Spa. Si aggiungeranno, in particolare, nuovi servizi cloud e di cybersecurity erogati in ottica di Managed Services. In seconda battuta, grazie anche agli accordi con Tech Data ed Esprinet, l’obiettivo è aggredire il mercato europeo.

Nella foto a sinistra Antonio Giannetto, a destra Salvatore Giannetto

In particolare, prosegue Salvatore Giannetto, presidente di Reevo Spa: “L’accordo di distribuzione con Tech Data è predisposto alla rivendita dei servizi Cloud e Cyber Security in tutti i Paesi dell’Unione Europea, mentre con Esprinet siamo pronti ad aprire il mercato spagnolo”.

Da sempre, Reevo si distingue per una proposizione particolarmente attenta alla protezione dei dati aziendali e al rispetto assoluto della compliance. Per questo, il fornitore It eroga servizi in conformità ai più importanti standard e certificazioni (ISO9001, ISO27001, ISO27017, ISO27018, ISAE3402, SSAE 18 tra gli altri). Reevo, inoltre ha conseguito anche l’accreditamento AGID come Cloud Provider qualificato per l’erogazione dei servizi alla Pubblica Amministrazione.

Inoltre, Reevo custodisce i dati aziendali all’interno di data center certificati TIER IV, il livello massimo di classificazione. Inoltre, ne garantisce il repository in territorio italiano, proprio per assicurare la piena adesione alle normative sulla privacy e sulla protezione dei dati.

Cloud provider che crescono in Italia: l’esempio di Reevo ultima modifica: 2020-07-13T18:05:45+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here