Monitorare le infrastrutture informatiche è un modo per definire il controllo in tempo reale di tutta l’infrastruttura It di un’azienda. La forsennata ricerca del Nirvana della Digital Transformation ha comportato l’introduzione in azienda di architetture It di nuova generazione estremamente efficaci ma altrettanto delicate.

Si tratta di hardware, dislocato ovunque, software, anch’esso distribuito tra installazioni on premise e servizi cloud, di networking abilitato alla comunicazione di ambienti indipendenti dai luoghi.

Inoltre, la necessità di stare al passo con un mercato estremamente dinamico in cui vince chi si dimostra più resiliente, richiede forte attenzione e controllo continuo delle componenti infrastrutturali. È fondamentale sapere in ogni momento cosa sta succedendo all’infrastruttura aziendale e intervenire quanto prima.

Leggi anche: la cybersecurity è cambiata, lo sai?

Sottovalutare malfunzionamenti, fermi macchina o downtime oggi comporta inevitabilmente un danno che può incidere inevitabilmente sul fatturato aziendale.
Per questo, all’interno di un progetto di Digital Transformation acquista un valore determinante la necessità di monitorare le infrastrutture informatiche con gli strumenti più opportuni.

monitorare le infrastrutture informatiche

Approccio all-in per monitorare le infrastrutture informatiche

Intanto, è necessario definirle queste infrastrutture da monitorare. Certamente dovremmo tener d’occhio i server virtuali e non (il cosiddetto Server Monitoring) in cloud e on premise, lo storage, gli asset di rete (Network Monitoring), gli applicativi e i database. E, diciamolo subito, non è consigliabile effettuare delle scelte.

Prediligere il monitoring di rete sottovalutando il controllo delle macchine virtuali, per esempio, non è sufficiente a determinare la causa di un malfunzionamento. Allo stesso modo, un’intrusione effettuata sfruttando una vulnerabilità applicativa su cloud potrebbe passare inosservata da un Network Monitoring.

Insomma, monitorare le infrastrutture informatiche è un’attività fortemente consigliabile ed è altrettanto consigliabile non sottovalutare nessun componente.

Per questo Cyberoo, fornitore di soluzione di protezione e controllo dell’infrastruttura It, ha messo a punto una soluzione integrata, la Titaan Suite, realizzata appositamente per monitorare le infrastrutture informatiche aziendali in tempo reale. La caratteristica disruptive di Titaan Suite coinvolge l’Intelligenza Artificiale.

Gli algoritmi utilizzati, infatti, sono in grado di identificare le anomalie prima che diventino un problema e circoscrivono la causa, addirittura prima che il team It effettui l’analisi. La predittività di Titaan Suite può proiettarsi fino a 8 settimane (due mesi) nel futuro.

I vantaggi di una suite per lo Smart Monitoring

La suite per il monitoraggio dell’infrastruttura informatica Titaan Suite di Cyberoo, in sintesi permette di:
– Incrementare la produttività e le performance grazie a un controllo puntuale della situazione It in azienda.
– Identificare i problemi in anticipo e supportare l’automazione dei processi ottimizzando le risorse impegnate nell’It.
– Prevenire e ridurre il downtime e le perdite di business.
– Pianificare razionalmente l’upgrade e gli interventi sull’intera infrastruttura It.

Si parla di Cyberoo su Sergentelorusso.it

Il segreto di Titaan Suite è racchiuso nell’analisi intelligente e predittiva dei log generati dai diversi dispositivi aziendali. Titaan Suite è un System Behaviour Analyser, ovvero un motore software intelligente che raccoglie e correla i dati provenienti dalle diverse componenti dell’architettura It dell’azienda. L’analisi e le correlazioni, poi, vengono rappresentate e uniformate in una dashboard intuitiva da cui gli operatori It possono evincere in tempo reale criticità ed emergenze.

Titaan Suite si compone di tre moduli principali. Il primo, Titaan Hyperioon è preposto all’applicazione degli algoritmi di intelligenza artificiale per la gestione delle inefficienze. Il secondo, Titaan Atlaas si occupa del monitoraggio in real time di tutti i servizi applicativi e dei sistemi, uniformando le informazioni in un’unica dashboard. Infine, Titaan Croono è il modulo che si occupa di gestire l’inventario degli asset di rete dell’infrastruttura aziendale.

La soluzione di Cyberoo, infine, si integra facilmente con i più diffusi sistemi applicativi e ambienti di sviluppo, in modo da disegnare con precisione “nativa” l’interscambio di informazioni su qualsiasi architettura aziendale, in cloud e on premise.

Monitorare le infrastrutture informatiche è un dovere ultima modifica: 2019-10-03T08:53:37+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here