È giunta l’ora dell’Erp cloud. Il più monolitico degli applicativi, quello di cui nessuna azienda può fare a meno da ormai sessant’anni. Di fronte al tourbillon tecnologico che ha investito il settore, l’Erp rimane saldo in cima ai pensieri dei Cio. Ma pensa bene di rinnovarsi.

Con la diffusione della proposizione SaaS (Software-as-a-Service) che si basa sull’infrastruttura Cloud, le certezze del monolite on premise si stanno lentamente disgregando.

L’Erp rimane un asset fondamentale dell’architettura software di un’azienda, ma può, se non deve, adeguarsi ai nuovi scenari tecnologici. E questo non perché debba seguire una moda, ma perché ci sono contesti e situazioni in cui l’Erp basato su cloud è certamente una scelta più adeguata rispetto all’Erp on premise a cui ci siamo abituati.

Vediamo insieme quando e perché dovremmo optare per una migrazione verso una soluzione Erp cloud.

Cosa si intende esattamente per Erp cloud

Prima, però, ricordiamo di cosa parliamo quando parliamo di Erp cloud. Parliamo di una soluzione applicativa non residente in azienda ma su cloud di un provider, fruibile da ovunque, in ogni momento in modalità SaaS.

Advertisements
ChannelWatch 2019

Leggi anche: Cloud marketplace e distributori informatica, cosa sono, dove sono e a cosa servono

Ovvero: l’azienda cliente paga una fee mensile per l’utilizzo di un servizio. E non si deve preoccupare di nient’altro.

Niente costi aggiuntivi per interventi di manutenzione, integrazione e assistenza. Niente contratti di servizio “capestro” che hanno fatto infuriare più di un amministratore delegato. Niente Erp on premise e niente Erp hosted, ovvero ospitato da un fornitore esterno.

5 buoni motivi per cui dovresti pensarci

Detto questo, riassumiamo i 5 motivi per cui si dovrebbe quantomeno fare un pensierino a un Erp di nuova generazione:

1. Costi minori. La modalità SaaS permette di spalmare i costi tradizionali in una fee periodica, ma non solo. Attraverso questa modalità si evitano integrazioni inaspettate. Per i costi ridotti, l’Erp basato su piattaforma cloud diventa una soluzione ideale per le Piccole e Medie Imprese italiane.

2. No personale dedicato. La delega al cloud di un Erp permette di indirizzare le risorse It aziendali verso progetti molto più stimolanti e realmente finalizzati al business. All’interno di una fornitura di un servizio Erp cloud, infatti, sono previsti l’intervento e la manutenzione.

3. Più performance. Affidarsi a un servizio Erp cloud permette di non preoccuparsi più personalmente di aggiornamenti e fixing. È il fornitore del servizio che si preoccuperà di mantenere performante il proprio servizio. In questo modo prestazioni e sicurezza saranno garantite.

4. Più sicurezza. I detrattori dell’Erp ospitato su piattaforma cloud sostengono che, abbracciando questo paradigma, si enfatizzi l’incertezza sul dato aziendale. In verità, i tuoi dati sono molto più al sicuro di quanto lo sarebbero se rimanessero all’interno della infrastruttura aziendale.

5. Più scalabilità. Se le esigenze crescono, l’Erp cloud cresce con te. Se c’è bisogno di più risorse di calcolo o di archiviazione, l’adeguamento avviene con semplicità e velocità, addirittura in tempo reale.

Insomma, non si dovrebbe aver paura di portare il proprio Erp su una piattaforma cloud e trasformare il costo di un prodotto in un investimento su un servizio.

Tutti i maggiori produttori Erp, Sap in testa, hanno già adeguato la propria offerta e istruito i propri partner. Questi ultimi, come per esempio Gpa Group hanno rivisto la loro proposizione in ottica consulenziale e di servizio. Un peccato non approfondire il tema.

Erp cloud: 5 motivi per cui dovresti ripensare il tuo gestionale ultima modifica: 2019-07-09T10:39:39+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here