Siamo nel cuore del progetto #DevRev: dopo la prima straordinaria guida dedicata al DNA degli ISV e sviluppatori come forme di vita preziosissime sul mercato e quella sulla migrazione in cloud per ISV e IT, ecco una guida preziosa per lo sviluppo di applicazioni in modo semplice e veloce grazie ad Oracle APEX.

Rivediamo la classifica dei linguaggi di programmazione più diffusi – meglio, più cercati nei motori di ricerca – con l’aiuto del Tiobe Index aggiornato a febbraio 2021.

A una vista superficiale, la classifica 2021 non presenta niente di nuovo rispetto all’anno scorso (leggi qui). In verità, se i nomi e le posizioni sono più o meno le stesse, qualcosa è cambiato, a partire dalla testa.

In particolare, gli analisti di Tiobe segnalano che, a eccezione del C, tutti i primi 8 linguaggi di programmazione rilasciano spesso nuove versioni. È il caso di JavaScript che è in continuo aggiornamento o di C# che generalmente rilascia un aggiornamento all’anno. C++, al contrario, si rinnova ogni 3 anni, ma l’ultima versione è talmente corposa che si prevede avrà un impatto significativo nella programmazione.

[Vuoi conoscere, passo passo, gli strumenti che Oracle mette a disposizione degli sviluppatori e delle imprese? Qui le video multimediali complete]

Tornando alla testa della classifica, il linguaggio C ha superato Java nelle ricerche sul web, mentre dalla terza fino alla nona le posizioni sono rimaste invariate. Le ricerche relative a C si confermano nell’intorno del 16% con una flessione minima. Java, invece, segna un -6% di variazione e il “crollo” è il più evidente di tutti.

Conferma Python, Groovy piacevole sorpresa

Tra i primi 20 linguaggi che hanno registrato l’incremento maggiore, continua la scalata di Python che segna un +1,52% rimanendo al terzo posto ma incrementando la sua diffusione fino a un 10,86%, staccando ulteriormente il quarto, C++ che non raggiunge il 7%.

Dalla decima posizione fino alla ventesima è bagarre totale. Scalano qualche posizione l’Assembly, R, Ruby e Delphi ma è Groovy che fa il vero balzo in avanti. Così, sembra che tutto torni: Java scende e Groovy, considerato un’alternativa allo stesso Java, cresce di popolarità.

linguaggi di programmazione più diffusi

Come ci ricordano gli esperti di Tiobe, la lista non vuole essere una classifica di merito ma, piuttosto, un’indicazione utile per capire dove sta andando il mercato. Sapere che un certo linguaggio sta scalando posizioni nelle ricerche, può risultare utile a chi della programmazione ha fatto un mestiere. Individuare i linguaggi più diffusi, infatti, aiuta nella scelta dei corsi di formazione e delle certificazioni.

Altro fattore che influisce sulla diffusione di un linguaggio di programmazione è, evidentemente, la popolarità delle app o dei web services che lo utilizzano. Go, o Golang, per esempio, il linguaggio di programmazione open source introdotto da Google nel 2009, deve il suo successo anche alla scelta fatta da servizi mobile diventanti mainstream come Uber.

Ma, attenzione, stiamo parlando di ricerche sui principali motori. Ciò significa che Java, per esempio, magari non è più nella testa degli sviluppatori semplicemente perché non ci sono stati aggiornamenti. O, insomma, perché non c’è più niente di nuovo da cercare in proposito.

Linguaggi di programmazione più diffusi: puntare su Rust “il selvaggio”

Il “diversamente giovane” C – compirà 50 anni l’anno prossimo – si conferma un grande linguaggio e sembra non essere intaccato dalla crescita di popolarità di altri, che spesso si sono ispirati proprio a lui. Tra le new entries qualcuno, in particolare Amazon, Microsoft e Google, ha messo gli occhi su Rust.

Per ora, nella classifica di Tiobe Rust occupa il 30mo posto con un rating bassissimo (0,49%). Eppure, la recente creazione della Rust Foundation, che di fatto lo libera dal suo papà Mozilla, e il suo utilizzo da parte dei big three appena nominati ci potrebbe riservare sorprese nel prossimo futuro.

Pare che Rust, nato come alternativa a C e C++ con l’idea di migliorarli soprattutto nella gestione sicura della memoria, si stia facendo apprezzare sempre di più dagli sviluppatori: vedremo se il monitoraggio di Tiobe lo confermerà.

I linguaggi di programmazione più diffusi: la classifica aggiornata al 2021 ultima modifica: 2021-04-16T10:15:07+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here