Cloud in sicurezza: il lavoro di Exclusive Networks & WatchGuard.
Quarta puntata (ai link la prima, la seconda e la terza) di un esclusivo reportage multimediale sviluppato in collaborazione con WatchGuard e un distributore a valore come Exclusive Networks

Il cloud rappresenta indubbiamente uno dei principali trend tecnologici di questi ultimi anni. Tanto da aver cambiato profondamente anche le dinamiche del mercato della sicurezza, storicamente basato su software installati fisicamente presso i data center e gli endpoint dei clienti finali.

Le parole di Luca Marinelli, CEO di Exclusive Networks

Come spiega Luca Marinelli, Ceo & General Manager di Exclusive Networks Italia, Grecia, Cipro e Malta: “Viviamo oggi in uno scenario estremamente variabile, in cui le variazioni di mercato possono essere molto repentine. In questo contesto il cloud offre un accesso alle risorse aziendali indipendente dal luogo in cui si trova e dal dispositivo utilizzato. È una tecnologia molto flessibile e – se usato bene – è un grande acceleratore dell’efficacia aziendale, rappresentando la risposta concreta ai cambi di strategia repentini, che per propria natura riesce a gestire, al contrario dell’approccio tradizionale on premise. Anche Exclusive Networks ha i suoi servizi a consumo: Exclusive On-Demand permette di attivare e disattivare ciò che serve al cliente finale, senza bisogno di pianificare il futuro e adattandosi in tempo reale alle esigenze che si presentano sul campo”.

Le parole di Ivan De Tomasi, Country Manager di WatchGuard Technologies

In questo scenario, tecnologicamente mutato rispetto al passato, le regole base per attuare una buona strategia di sicurezza informatica restano però più o meno le stesse del passato:
”Non bisogna avere vergogna né paura di ammettere che la propria azienda possa avere un problema a livello di sicurezza IT. Spesso gli IT manager tendono a minimizzare i rischi per evitare conseguenze professionali, arrivando persino a pagare di tasca propria i riscatti del Ransomware, senza poi approntare le misure di sicurezza adeguate. La prima cosa da chiedersi è, dunque: abbiamo un problema? La seconda necessità è di appoggiarsi a dei professionisti della sicurezza: non è più tempo di affidarsi ad aziende improvvisate, come per troppo tempo è stato fatto. L’avvento di queste ultime minacce, come aspetto positivo, ha fatto sopravvivere soltanto quei i system integrator che erano davvero dei professionisti della sicurezza. Il Terzo e ultimo consiglio è di scegliere il prodotto adatto: su 10 casi WatchGuard può essere la soluzione giusta almeno per 8”, evidenzia Ivan De Tomasi, Country manager di WatchGuard Technologies.

Cloud in sicurezza: il lavoro di Exclusive Networks & WatchGuard ultima modifica: 2021-04-07T18:07:27+00:00 da Sara Comi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here