Cosa sono i Microsoft Hosters e come diventarlo? Questa piccola guida permetterà ai partner di canale di avere tutte le informazioni sul programma Cloud Solution e di come un Hoster oggi può integrare e rendere ancora più profittevoli i suoi servizi con la piattaforma Microsoft Azure.

I Microsoft Cloud Solution Partner sono i partner Microsoft che intendono cogliere l’opportunità di rivendere ai propri clienti i servizi cloud basati su Microsoft Azure. A oggi, secondo Microsoft, i partner dell’ecosistema Cloud Solution Provider in tutto il mondo sono oltre 90mila e sul sito dedicato si trovano tutte le informazioni per poter aderire.

[Il prossimo 19 gennaio parte la Hosters’ Academy. Un esclusivo viaggio digitale nel mondo di Microsoft Azure e della trasformazione del Data Center, interamente e personalmente dedicato ai Service Provider e SPLA Reseller. Un vero e proprio “percorso” composto da nove incontri settimanali al termine dei quali ci sarà la possibilità di candidarsi per un Assessment totalmente gratuito del proprio Data Center. Per avere tutti i i dettagli, il programma e chiedere l’invito riservato scrivere qui]

Diventare Microsoft Cloud Solution Provider

Per diventare Cloud Solution Provider non è necessario avere un data center di proprietà. Basta completare il percorso di certificazione come Cloud Solution Provider. E, nel caso non si sia sufficientemente strutturati, si può contare sulla rete globale di partner indiretti qualificati Microsoft, i vecchi distributori.

I partner indiretti di Microsoft in Italia sono AppXite, Arrow ECS, Comparex Italia, Computer Gross, Esprinet, Ingram Micro, Insight Technology Solutions, QBS group, Resello, SoftwareONE Italia, Systematika e Tech Data.

Ai partner indiretti si rivolgono i rivenditori che non hanno una struttura per la gestione dei clienti. E anche quelli che non hanno le adeguate competenze tecnologiche su Azure e le altre tecnologie Microsoft. Ci si avvarrà dei partner indiretti secondo il classico modello a due livelli.

In definitiva, diventare Microsoft Cloud Solution Provider e sfruttare le opportunità di rivendere soluzioni Microsoft Azure è assolutamente possibile e anche consigliabile. Avete visto il notevole incremento di market share di Microsoft Azure?

Cosa sono i Microsoft Hosters e come diventarlo

Alla folta schiera di Microsoft Cloud Solution Partner, la casa di Redmond si appresta ad aggiungere i Microsoft Hoster. Cosa sono i Microsoft Hoster, dunque? Sono i partner Microsoft che, oltre ad avere tutte le competenze e le strutture tecniche, commerciali e di marketing, mettono a disposizione il loro data center di proprietà, o ospitato in strutture di terze parti.

La struttura, o parte della struttura fisica, dovrebbe essere messa a disposizione non solo delle aziende clienti del Microsoft Hoster ma anche dei partner diretti e indiretti.
Altra notizia esclusiva che Sergentelorusso è in grado di dare in anteprima è anche l’attivazione di una Microsoft Academy, in partenza il prossimo 19 gennaio, espressamente dedicata ai Microsoft Hosters. Un’Academy in cui si definiranno con precisione competenze e caratteristiche di un Microsoft Hoster. Ma soprattutto un’Academy dove verrà spiegato al Mirosoft Hoster (e solo a lui) come integrare il suo DataCenter con la piattaforma Azure, creando dei servizi a valore scalabili e ancora più profittevoli

La mossa di Microsoft è particolarmente interessante perché consentirà di fatto di estendere la Region Data Center a tutta l’Italia. Parliamo dell’iniziativa introdotta a maggio con il piano Ambizione Italia che prevede un investimento globale di 1,5 miliardi di dollari in 5 anni e consiste (anche) nel realizzare un network capillare di data center per servizi Microsoft Azure.

Insomma, è forte intenzione di Microsoft estendere la rete di Cloud Service Provider a quei proprietari di data center, attuali o futuri, che intendono proporre infrastrutture basate su Cloud Azure. E in Italia, come abbiamo scritto, stanno diventando numerosi.

LEGGI ANCHE: La mappa dei data center in Italia

Primo step: tenersi pronti per Microsoft Academy

Come detto, la nuova iniziativa di Microsoft di integrare la figura dei Microsoft Hosters con i DataCenter di Azure è in divenire. Il primo passo per gli operatori strutturati e interessati sarà di seguire la relativa Microsoft Academy in partenza il prossimo 19 gennaio (chiedi qui tutti i dettagli per partecipare) per comprendere tutti i dettagli necessari per aderire al nuovo programma, che prevede tra l’altro la possibilità di potersi candidare per un assessment gratuito (!!!) del proprio DataCenter, pagato interamente da Microsoft Italia ed eseguito dai migliori Cloud Solution Architects locali.

Crediamo che per un operatore strutturato potrà essere un’opportunità mettere a disposizione di Microsoft il proprio data center. Si tratta di fare una scelta, crediamo non esclusiva. Quella di abbracciare il paradigma Microsoft e dedicare una struttura a un ambiente Microsoft Cloud Azure.

Le notizie sulla nuova figura del Microsoft Hoster e sulla Microsoft Academy a loro dedicata si susseguono velocemente, il primo appuntamento con la speciale Hosters Academy è già fissato per il 19 gennaio. Si tratterà, spiegano da casa Microsoft, di un esclusivo viaggio digitale nel mondo di Microsoft Azure e della trasformazione del Data Center, interamente dedicato agli Hosters e ai Service Provider.

«Per la prima volta completamente in italiano e live, un vero e proprio “percorso” composto da nove incontri settimanali (i primi due dedicati al Business Decision Maker, gli ultimi sette al personale IT); al termine dei quali avrai la possibilità di candidarti per un Assessment gratuito del tuo Data Center eseguito direttamente dai Cloud Solution Architects di Microsoft Italia!»

Scrivi qui per il calendario e tutti i dettagli per partecipare

 

Cosa sono i Microsoft Hosters e come un partner può diventarlo ultima modifica: 2020-12-21T12:37:27+00:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here