Quello di Digital health o digital healthcare, è un concetto ampio e multidisciplinare che include concetti provenienti da un’intersezione tra tecnologia e assistenza sanitaria.

La Digital health applica la trasformazione digitale al settore sanitario, incorporando software, hardware e servizi.

Sotto il suo ombrello, la salute digitale include app per la salute mobile (mHealth), cartelle cliniche elettroniche (EHR), cartelle cliniche elettroniche (EMR), dispositivi indossabili, telemedicina e telemedicina, nonché medicina personalizzata.

Le parti interessate nel campo della Digital health includono pazienti, professionisti, ricercatori, sviluppatori di applicazioni e produttori e distributori di dispositivi medici.

L’idea e la pratica di questa guida in collaborazione con Proge-Software nasce proprio dall’inevitabile centralità che la Digital Health ha assunto per imprese e privati in questa fase pandemica. Non a caso proprio la sanità digitale è indicata, come vedremo tra poco, dai maggiori analisti come uno dei trend di mercato a più alto tasso di crescita per gli anni a venire, questione di vantaggi concreti, nuova efficacia nel gestire dati e pazienti soprattutto.

[Ma c’è di più, oltre alla guida qui di seguito, il prossimo 17 dicembre Proge-Software, per dare concretezza della portata di questa rivoluzione, ha organizzato uno straordinario evento streaming

Health in your hand.

Insieme agli esperti di Hope Care, leader europeo di soluzioni di telemedicina, sono lieti di presentare sarà posisbile toccare con mano “Health in your Hand”, la soluzione che consente ad ospedali pubblici, ospedali privati e compagnie di assicurazione sanitaria di migliorare l’assistenza dei pazienti riducendo sensibilmente i costi operativi di gestione.

Non perdere l’appuntamento con Health in your hand, il 17 dicembre alle 10 ti aspettiamo in diretta streaming, qui tutti i dettagli per partecipare.]

 

Cos’è la Digital Health come la conosciamo oggi?

L’applicazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per fornire interventi sanitari digitali per prevenire le malattie e migliorare la qualità della vita non è un concetto nuovo. Tuttavia, di fronte alle preoccupazioni globali – legate all’invecchiamento, alle malattie e alla mortalità infantile, alle epidemie e alle pandemie, ai costi elevati e agli effetti della povertà e della discriminazione razziale sull’accesso all’assistenza sanitaria – le piattaforme sanitarie digitali, i sistemi sanitari e la tecnologia correlata continuano crescere di importanza ed evolversi.

L’utilizzo di tecnologia e dati per migliorare la salute del paziente e la qualità delle cure è chiamato informatica sanitaria. Ciò consente agli operatori sanitari di valutare nuovi programmi, cercare aree di miglioramento nel settore sanitario e integrare nuove tecnologie nella medicina. Come detto la pandemia di COVID-19 ha contribuito ad alimentare ulteriormente la trasformazione digitale in corso nel settore sanitario. Secondo Forrester Research, le tecnologie COVID-19 di maggior impatto includono strumenti rivolti al paziente, come controllori dei sintomi online, portali per i pazienti, strumenti di monitoraggio remoto dei pazienti e telemedicina.

Perché la Digital Health è importante?

Secondo Deloitte Insights, la Digital Health impiega più di semplici tecnologie e strumenti; considera anche “dati radicalmente interoperabili, intelligenza artificiale (AI) e piattaforme aperte e sicure come centrali per la promessa di un’assistenza più incentrata sul consumatore e orientata alla prevenzione”. I progressi nell’intelligenza artificiale, nei big data, nella robotica e nell’apprendimento automatico continuano a portare grandi cambiamenti nell’assistenza sanitaria digitale. Secondo Deloitte: “L’AI consentirà importanti scoperte scientifiche, accelerando la creazione di nuove terapie e vaccini per combattere le malattie. Le terapie digitali abilitate dall’AI e le raccomandazioni personalizzate consentiranno ai consumatori di prevenire lo sviluppo di problemi di salute.
Le intuizioni generate dall’AI influenzeranno la diagnosi e scelte terapeutiche, portando a trattamenti più sicuri ed efficaci. Inoltre, soluzioni intelligenti per la produzione e la catena di approvvigionamento garantiranno che i trattamenti e gli interventi giusti vengano erogati nel momento esatto in cui il paziente ha bisogno”.

Precedence Research ha previsto che il mercato globale della salute digitale vedrà un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 27,9% dal 2020 al 2027, quando raggiungerà 833,44 miliardi di dollari.

Big data in sanità

La digitalizzazione delle informazioni sanitarie ha portato alla crescita dei big data sanitari. L’emergere di un’assistenza basata sul valore contribuisce anche all’emergere di big data nel settore sanitario, stimolando il settore a utilizzare l’analisi dei dati per prendere decisioni aziendali informate. Secondo Healthgrades, un sito Web che aiuta gli utenti a trovare medici, ospedali e cure appropriate:

«I big data sanitari si riferiscono alla raccolta, all’analisi e alla valorizzazione di dati di consumatori, pazienti, fisici e clinici che sono troppo vasti o complessi per essere compresi con mezzi tradizionali di elaborazione dei dati. Invece, i big data vengono spesso elaborati da algoritmi di apprendimento automatico e data scientist.” Tuttavia, “di fronte alle sfide dei dati sanitari – come volume, velocità, varietà e veridicità – i sistemi sanitari devono adottare una tecnologia in grado di raccogliere, archiviare e analizzare queste informazioni per produrre informazioni fruibili», secondo Healthgrades.

In ambito sanitario, i big data possono fornire i seguenti vantaggi:

Ridurre gli errori terapeutici.

Analizzando i record dei pazienti, il software può trovare incongruenze tra la salute di un paziente e le prescrizioni e quindi informare gli operatori sanitari e i pazienti di un potenziale errore terapeutico.

Aiutare nella cura preventiva.

Un grande volume di pazienti ricorrenti affollano i pronto soccorso. L’utilizzo dell’analisi dei big data può aiutare a identificare questo tipo di pazienti e sviluppare piani preventivi per evitare che ritornino.

Personale più accurato.

L’analisi predittiva potrebbe aiutare gli ospedali e le cliniche a prevedere i tassi di ricovero in modo da poter migliorare la programmazione del personale.

Vantaggi della digital health

La sanità digitale ha il potenziale per prevenire le malattie e ridurre i costi sanitari, aiutando al contempo i pazienti a monitorare e gestire le condizioni croniche. Può anche personalizzare la medicina per i singoli pazienti. Anche gli operatori sanitari possono beneficiare dei progressi della salute digitale. Gli strumenti digitali offrono agli operatori sanitari una visione completa della salute dei pazienti aumentando significativamente l’accesso ai dati sanitari e offrendo ai pazienti un maggiore controllo sulla loro salute. Il risultato è una maggiore efficienza e migliori risultati medici. Inoltre, tecnologie come smartphone, social network e applicazioni Internet offrono ai pazienti nuovi modi per monitorare la propria salute e avere un maggiore accesso alle informazioni.

[Non perdere l’appuntamento con Health in your hand, il 17 dicembre alle 10 ti aspettiamo in diretta streaming, qui tutti i dettagli per partecipare]

 

 

Digital health cos’è, come ci aiuterà e quali vantaggi garantisce oggi. Il caso Proge-Software ultima modifica: 2021-12-06T14:51:23+01:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here