VEM Sistemi, Hitachi Vantara e la sostenibile rivoluzione “as a service”

Da una parte c’è VEM Sistemi, realtà italiana che dal 1986 gioca in anticipo sull’andamento dell’Information Technology con soluzioni innovative, dall’altra il colosso Hitachi, con quartier generale a Tokyo, in Giappone, attivo in elettronica, costruzioni ferroviarie e tecnologia ad ampio raggio. Inizia ora un percorso congiunto e si vanno a intrecciare competenze interessanti, come raccontato nell’esclusiva intervista congiunta in cui emerge la forza dei nuovi modelli a consumo. Modelli perfettamente in linea con le richieste delle imprese si oggi, modelli su cui proprio VEM e Hitachi stanno scommettendo con forza.

Maurizio Caldarelli è il Sales Area Manager di Vem Sistemi per quanto riguarda l’Italia centrale e della dorsale adriatica, a partire dalle Marche. Luca Merghetti ha la responsabilità del commercial team per il Sud Europa, e mercati emergenti, di Hitachi Vantara, consociata del gruppo nipponico forte di una spiccata conoscenza del comparto industriale.

Il valore espresso da VEM Sistemi

Da Forlì, che è la sede principale, l’attività di VEM Sistemi si estende a livello regionale, con gli uffici di Modena, e nazionale, dalla Lombardia (Vimercate, in  provincia di Monza-Brianza) al Veneto, con Padova, fino a Senigallia, vicino Ancona, e alla capitale, Roma.
Pilastro fondante dell’attività è l’integrazione, veicolata attraverso piattaforme di collaborazione che rappresentano la nuova frontiera dello sharing. Dall’hardware al software, la progettualità è a 360 gradi, con l’obiettivo di rendere fruibili contenuti in qualunque situazione.

“Possiamo osservare nelle imprese una crescente necessità di adattamento – ha ricordato Caldarelli – per stare al passo con mutamenti repentini. È sempre più difficile immaginare l’evolversi delle esigenze in ambito enterprise ad esempio per i  prossimi 5-10 anni. Perciò si originano il moving e la transizione verso il digitale. L’hybrid è probabilmente la strategia migliore.”

La risposta di VEM Sistemi sta soprattutto in prodotti scalabili, cioè modificabili in base alle circostanze. Il networking attuato è basato sull’Internet Protocol (IP), scelta che si è consolidata nel tempo tra router e switch, elementi chiave per le reti aziendali. Da lì un occhio costante ai trend, dal cloud computing (la potenzialità degli archivi in remoto) ai datacenter e alle comunicazioni unificate. “Da system integrator storico – ha aggiunto Caldarelli – siamo diventati un business partner di riferimento in grado di capire cosa mettere sul tavolo. Misuriamo il funzionamento delle infrastrutture con Myvem, strumento di monitoraggio efficace per adeguarsi velocemente ai cambiamenti”.  

L’apporto di Hitachi Vantara

Hitachi Vantara, dal 2017, riunisce le attività di Pentaho, società focalizzata sul business intelligence, Hitachi Data Systems e Insight Group. Di recente ha inserito sul mercato modelli di pricing basati sul consumo includendo servizi personalizzati a seconda dei risultati per consentire investimenti commisurati all’effettivo utilizzo evitando così degli sprechi di risorse.

“Il nostro approccio – ha evidenziato Merghetti –  si concentra sui rispettivi ragionamenti interni, per una valutazione ottimale in termini economici. Il programma Hitachi Everflex è l’alternativa oggettiva ad una serie di limiti e preoccupazioni relative al carico di lavoro e alle prestazioni”.

Un affiancamento in ottica finanziaria e non solo, che si traduce in una gamma di opzioni che passa per capacità backup, content per gestire l’intero arco contrattuale. “Alcuni clienti – continua Merghetti – hanno intrapreso un discorso di public cloud e l’idea è di accompagnarli nei loro progetti con la massima trasparenza, andando a costruire cataloghi pensati appositamente”.

 

 

 

VEM Sistemi, Hitachi Vantara e la sostenibile rivoluzione “as a service” ultima modifica: 2021-07-22T12:00:54+00:00 da Emanuele La Veglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here