Un luogo comune fin troppo diffuso sostiene che nel Sud Italia sia praticamente impossibile fare innovazione digitale. Un assunto che è clamorosamente smentito dalla storia di Mare Group, società campana con oltre 500 clienti, 280 addetti e un fatturato di 30 milioni di euro nel 2021, che si occupa di tecnologie abilitanti 4.0, digitalizzazione dei processi e fruizione esperienziale dei beni culturali. Una progressione che ha avuto anche una consacrazione “fisica” alla recente edizione 2022 di Smau Milano, dove Mare Group è stata tra i grandi protagonisti.

Una storia iniziata nel 2001 con la costituzione della Società Mare Engineering, inizialmente focalizzata sull’industria dell’automotive. La successiva crescita della azienda, attraverso partnership di valore e la fondazione di startup innovative all’interno del Gruppo, ha permesso al gruppo di ampliare notevolmente i propri ambiti di business. 
Al momento Mare Group può contare su dieci sedi in Italia, tra cui Torino e Milano, è presente in tre continenti con sedi operative e commerciali, conserva la sua sede principale a Pomigliano d’Arco (NA), dove nasce circa 20 anni fa. Tra clienti e partner internazionali è possibile citare i nomi di Coca-Cola, Stellantis, Thales Alenia Space, Leonardo, Ferrari, Comau, Technogym, HPE, Healthware e Novartis.

Tanto che oggi Mare Group è un punto di riferimento nello scenario delineato dalle tecnologie abilitanti 4.0, dalla digitalizzazione dei processi e dall’evoluzione esperienziale nella fruizione dei beni culturali. Tutto questo grazie ai continui investimenti in R&D e alla collaborazione con Università e Centri di Ricerca nazionali e internazionali, distributori a valore (quali ad esempio TD Synnex), che consentono a Mare Group di mettere in atto verso i propri clienti una efficace strategia integrata di prodotto, servizi e tecnologia.

Strategia che è declinata attraverso 3 diverse business unit specializzate, che rispondono alla domanda di innovazione dei clienti con servizi, prodotti o soluzioni personalizzate:
– Mare Consulting, che supporta l’evoluzione tecnologica delle aziende di ogni dimensione attraverso un’offerta integrata di consulenza e prodotto.
– Mare Digital, che è impegnata nella progettazione, pianificazione dello sviluppo e realizzazione dei software, produzione e commercializzazione di prodotti digitali flessibili e integrati con soluzioni di Realtà Aumentata e Virtuale e di Intelligenza Artificiale;
– Mare Industrial, con Competenza ingegneristica per le grandi industrie con focalizzazione su impianti, processi e prodotti.

Mare Digital, in particolare, è attiva in ambiti come Extended Reality, Intelligenza Artificiale, Internet of Things e Smart Data, applicando metodologie agili e cercando di rendere la tecnologia sempre un’opportunità e mai un vincolo.

Tra i brand di Mare Digital spicca SpinVector, il brand dedicato al mondo dei Beni Culturali e della Gamification, che vanta un’esperienza pluridecennale e molteplici premi internazionali nel campo delle tecnologie esperienziali e della grafica 3D applicate alla fruizione attraverso realtà virtuale, realtà aumentata, multiproiezioni, 3D mapping, ologrammi, app. Con applicazioni che vanno dal turismo divulgazione scientifica, della valorizzazione dei beni storici, archeologici e ambientali alla promozione di aziende e territori. In ambito industriale, invece, il brand di riferimento è LinUp.

Ultimamente Mare Digital sta sperimentando anche le opportunità del metaverso: nel corso del recente Expo 2020 di Dubai si è potuta vedere in atto una collaborazione con LEF – Lean Experience Factory, che ha permesso di realizzare una  vera collaborazione nel metaverso. Consentendo l’assemblaggio di un motore elettrico tra utenti in realtà distanti ben 4500 fm. Gli obiettivi per il futuro di Mare Group sono chiari e ben delineati nel Piano Industriale “Mare Wave 2022-2025” recentemente annunciato: proseguire con forza sull’innovazione e continuare la crescita, grazie anche a un massiccio piano di assunzioni, raggiungendo così quota 100 milioni di euro di fatturato già entro il 2025.

Mare Group e il vento digitale del Sud. «Così siamo diventati caso di eccellenza internazionale» ultima modifica: 2022-10-26T17:10:00+02:00 da Sara Comi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here