Quali sono le professioni informatiche più richieste? Sviluppatore, data analyst, esperto di sicurezza, di intelligenza artificiale, di blockchain. Responsabile dei rapporti con la clientela o specialista in marketing digitale. Sono tante le specializzazioni che, in questo momento, garantiscono un lavoro sicuro. E una buona remunerazione.

Le aziende ne hanno disperatamente bisogno e non trovano i profili giusti. Le università non riescono a stare al passo con la richiesta, sia in termini numerici che qualitativi. Ma è un vecchio problema, le università da sempre non fanno in tempo ad adeguare i loro programmi a ciò che il mercato vuole. E questo vale in tutti i settori, ma soprattutto nell’ambito delle professioni informatiche e della tecnologia.

In questo articolo cercheremo di fare il punto sulle professioni informatiche più richieste. Ma, soprattutto, definiremo profili e potenzialità di ognuna, in una lista che non vuole essere una top ten. Difficile, infatti, definire la professione informatica che batte tutte le altre. Ciò dipende dai mercati in cui si muovono le aziende, ma anche da fatto che quasi tutte le professioni informatiche più richieste in una ipotetica classifica si distanziano di pochi punti percentuali.

Per stilare la lista delle professioni informatiche più richieste nel 2023 abbiamo sfruttato un osservatorio molto utile. Si tratta dell’Osservatorio delle Competenze Digitali frutto della collaborazione tra le associazioni Aica, Anitec-Assinform, Assintel e Assinter Italia. E del lavoro di Crisp, Centro di Ricerca Interuniversitario per i Servizi di Pubblica Utilità.

Dopo aver stilato un report annuale, l’osservatorio ora è diventato un vero e proprio servizio digitale aggiornato in tempo reale. Tutti i giovani che vogliono effettuare una scelta tra le professioni informatiche più richieste dovrebbero consultarlo regolarmente.

Pofessioni informatiche: le più richieste

Sviluppatore web

Quasi una di due posizioni vacanti presenti sul web in Italia riguarda gli sviluppatori. Il campo d’azione è vastissimo e va dagli sviluppatori di interfaccia agli integratori. E la classifica dei linguaggi di programmazione più richiesti varia di anno in anno (qui il nostro osservatorio aggiornato). Ma una cosa è certa, lo sviluppatore di servizi web è un lavoro sicuro da anni. È importante, però, scegliere una specializzazione, un linguaggio di programmazione, al massimo un paio. Non c’è niente di più irritante per i recruiter di mostrarsi tuttologi.  

Digital Consultant

C’è ancora tanto bisogno di un consulente digitale in Italia. È certamente vero che le aziende italiane hanno ormai compreso l’importanza di una presenza web. Ma spesso non sanno come valorizzarla. Il consulente digitale non è uno sviluppatore, ma deve conoscere le dinamiche di sviluppo. Non è un marketer ma deve avere basi di marketing. Non è uno specialista dei dati, ma deve saperli interpretare. Il digital consultant è una figura molto ibrida, con diverse competenze e deve diventare l’alter ego del management sui temi digitali. Non esiste un corso di laurea specifico per i digital consultant, ma una serie di corsi di specializzazione da considerare.

Professioni informatiche più richieste: Digital Media Specialist

Valorizzare la presenza sul web di un’azienda significa soprattutto sfruttare il web come Media nella sua totalità. Il Digital Media Specialist deve essere un marketer, un creativo, deve saper leggere i dati e conoscere le dinamiche delle varie piattaforme web. Deve essere capace di valorizzare gli investimenti in pubblicità digitale e, soprattutto, portare risultati in termini di vendite e visibilità. Alcune università italiane hanno finalmente adeguato i loro programmi a questa figura che, in buona sostanza, è un marketer evoluto.

Chief Innovation Officer

Lo si può chiamare in diversi modi. CIO, responsabile della trasformazione digitale, Amministratore di Sistema. Si tratta di una risorsa all’interno di un’azienda, molto spesso un ingegnere gestionale, responsabile di un progetto di trasformazione digitale. Sarà lui a gestire il rapporto con i partner IT, e sarà lui responsabile dell’introduzione del progetto in azienda. Ovvero del fatto che il progetto abbia successo e non un impatto negativo sulle risorse aziendali. Il responsabile della trasformazione digitale dovrà conoscere le norme che regolano la gestione dei dati. Sarà un tecnico, ma anche un project manager. E il suo lavoro non si esaurirà una volta che il progetto è stato implementato.

Security Expert

Il responsabile della sicurezza di un’azienda non è (solo) uno smanettone capace di violare i sistemi aziendali. Sarà responsabile della sicurezza a 360 dell’azienda, di quella fisica e digitale. Dovrà garantire la protezione dei dipendenti anche con il controllo degli accessi fisici. Dovrà conoscere tutte le norme a cui un’azienda deve sottostare, e che spesso cambiano da mercato a mercato. Dovrà stilare, magari insieme a un partner IT, un piano completo di Disaster Recovery per ogni evenienza. E, ovviamente, dovrà proteggere la rete aziendale dai cybercriminali.

Professioni informatiche più richieste: Cloud Manager

L’infrastruttura IT di un’azienda oggi è distribuita. Potrebbero esserci dei data center on premise, dei cloud ibridi e pubblici. E, allora, c’è bisogno di qualcuno che, intanto, disegni l’architettura, anche qui in concerto con un partner IT. Ma poi il Cloud Manager dovrà gestire questi ambienti, anche se l’azienda avrà deciso di affidarsi a un servizio in outsourcing. Dovrà, per esempio, verificare l’uso dei servizi cloud, scegliere se e quando attivarne di nuovi e, soprattutto, monitorare con grande attenzione la variazione della spesa.

Data Analyist

Anche questa è una professione relativamente nuova, e anche complessa. I dati generati dagli applicativi aziendali sono di diversa natura. Potrebbero essere i dati relativi al rapporto con la clientela, alla produzione, al sito di ecommerce, per esempio. Di sicuro, in azienda c’è bisogno di qualcuno che sappia interpretare i dati e ne sappia ricavare indicazioni di business. Anche in questo caso, sono avvantaggiati gli ingegneri, i matematici o gli informatici. Ma, in determinati ambiti una certa competenza in Scienze Umane è fondamentale. Per esempio, nel caso in cui si debbano analizzare i dati relativi ai comportamenti dei clienti.

Customer Experience Manager

Grazie alla tecnologia, non si tratta più di rispondere alle lamentele dei clienti. Il Customer Experience Manager sarà responsabile di tutto il processo di interazione con i clienti. Dalla fase di ingaggio a quella di supporto post vendita. Aiutato da piattaforme tecnologiche di altissimo livello, il Customer Experience Manager dovrà essere un marketer con competenze commerciali, per ingaggiare i clienti nuovi. Ma anche un esperto della relazione con il cliente in fase di post vendita. È un ruolo strategico per l’azienda e purtroppo non esistono corsi di laurea che coprano tutte le sue declinazioni.

Professioni informatiche più richieste: DevOps Manager

È uno sviluppatore? Non solo. Il DevOps Manager è qualcosa di più di uno sviluppatore. Deve sapere di codice ma anche, e soprattutto, di progetti e di gestione dei team. È responsabile dei progetti applicativi o dei nuovi servizi che un’azienda vuole sviluppare al suo interno. Deve essere in grado di far lavorare insieme chi sviluppa (Dev) con chi gestirà il nuovo servizio (Ops) e, credeteci, è un lavoro molto impegnativo. Ma anche molto richiesto e appagante. Anche in questo caso gli ingegneri sono avvantaggiati.

Artificial Intelligence, Blockchain e IoT Specialist

Abbiamo compreso in un’unica voce le nuove specializzazioni tecnologiche. Tra le professioni informatiche più richieste ci sono tutte. Le tecnologie, l’Intelligenza Artificiale, la Blockchain, l’IoT garantiscono sicuramente un’accelerazione al business aziendale. Ma bisogna gestirle. Una volta avviato un progetto in questi ambiti, magari con l’ausilio di un partner IT, è importante seguirlo passo per passo e, soprattutto, gestirlo una volta attivo. Sia che si decida di delegare la gestione allo stesso partner, sia che si scelga di tenerla in casa, qualcuno interno all’azienda deve vigilare.  

Professioni informatiche: ecco le più richieste e le competenze necessarie ultima modifica: 2022-10-31T19:35:25+01:00 da Valerio Mariani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here