Security as a service, sicurezza come servizio… affidarsi ad “altri” per gestire la rogna dei ransomware, del phishing e di tutte quelle cyber minacce che oggi stanno mettendo in ginocchio oleodotti multinazionali, intere regioni, imprese di ogni forma e dimensione. Una guida per capire come e perchè oggi, e non domani, è il momento di parlarne concretamente senza perdere un secondo.

Una guida pratica per conoscere da vicino il caso di una azienda di eccellenza innovativa tutta italiana come Gruppo 3C che da tempo ha scelto proprio la strada della fornitura di servizi di sicurezza. Una strada che sta regalando serenità, business e competitività a tantissime aziende del territorio.

Security as a service cos’è, andiamo con ordine però

Il motivo di una simile esplosione “maligna”? Presto detto, il digitale è la leva più potente a cui tutti noi ci stiamo affidando per ripartire.

Ma c’è di più, il digitale, anche a causa di questa Pandemia, ha accelerato violentemente la trasformazione, già in atto da tempo, di ogni tipo di processo aziendale.

Oggi, anche i processi e le aziende più “tradizionali”: produzione, logistica, manifattura… dipendono completamente dalle tecnologie digitali.

Una realtà, un dato di fatto di cui siamo a conoscenza noi e si cui sono perfettamente consapevoli organizzazioni criminali di tutto il mondo che, da tempo, hanno investito denaro e competenze proprio per affinare e intensificare le tecniche di attacco.

Nello spazio digitale insomma ci sono sempre più informazioni critiche, denaro, identità… e il richiamo è fortissimo. Un richiamo che, proprio nel corso della pandemia, ha aumentato il volume scatenando una emergenza digitale senza precedenti.

Un’emergenza che, oggi, sta mettendo a rischio la delicatissima fase di ripartenza che tutti noi stiamo fortunatamente imboccando.

In un simile contesto, mentre corrono verso core business, clienti, nuove opportunità e volgia di recuperare il terreno perduto… manager e imprese hanno sempre meno tempo, risorse da dedicare alla sicurezza. Un circolo vizioso di fronte al quale proprio il modello della sicurezza come servizio si sta affermando con grande forza e attualità. Un modello che una società come Gruppo 3C ha scelto da tempo posizionandosi oggi come riferimento di grandissimo valore per i propri clienti.

Ma andiamo con ordine e, per cominciare proviamo a capire security as a service cos’è davvero e come funziona in una piccola guida pratica.

Hacker e bilancia - ethical hacker

Security as a service cos’è

Security as a Service (SECaaS) sta dunque diventando un’opzione sempre più popolare tra le imprese e le PMI.

La crescente adozione di SECaaS è guidata, come anticipato, da una carenza di risorse per la sicurezza, inclusi professionisti qualificati di infosec, nonché competenze e strumenti nel loro insieme, insieme al panorama delle minacce in continua espansione. Per molte aziende oggi, l’idea di esternalizzare la gestione, l’implementazione e la supervisione del complesso ambito della sicurezza ha semplicemente senso e si sta rivelando un investimento conveniente.

Security as a service (SECaaS) è di fatto ​​un servizio in outsourcing in cui una società esterna gestisce la sicurezza di una azienda.

Nella sua forma più elementare, l’esempio più semplice di sicurezza come servizio è l’utilizzo di un software antivirus su Internet.

Con la Security as a service, le soluzioni di sicurezza non vengono più fornite localmente, dove il reparto IT installa software di protezione antivirus, software di filtro antispam e altri strumenti di sicurezza su ogni macchina o sulla rete o sul server del posto di lavoro, mantenendo il software aggiornato.

Un modello costoso: costi iniziali per l’hardware e costi continui per le licenze per consentirti di utilizzare il software. Dal canto suo, la sicurezza come servizio consente di utilizzare gli stessi strumenti servendosi solo di un browser Web, rendendo il tutto diretto e conveniente.

Vantaggi della Security as a service

Ci sono molti vantaggi nell’usare un’offerta di sicurezza come servizio. Questi includono:

  1. Possibilità di lavorare con gli strumenti di sicurezza più recenti e aggiornati disponibili. Affinché gli strumenti antivirus siano efficaci e utili, devono funzionare con le definizioni dei virus più recenti, consentendo loro di eliminare le minacce, anche quelle più recenti. Con la sicurezza come servizio, utilizzi sempre strumenti aggiornati con le minacce e le opzioni più recenti. Ciò significa che le imprese non dovranno più preoccuparsi che i propri utenti non aggiornino il loro software antivirus e mantengano aggiornati altri software per garantire che siano in uso le ultime patch di sicurezza. Lo stesso caso vale per l’aggiornamento e la manutenzione dei filtri antispam.
  2. Possibilità di avere a propria disposizione le migliori competenze e professionalità a livello di sicurezza. Gli esperti di sicurezza IT sono a propria completa disposizione e potrebbero avere più esperienza e competenze migliori di chiunque altro all’interno di un team IT aziendale.
  3. Provisioning più rapido. La bellezza delle offerte as-a-service è che puoi dare ai tuoi utenti l’accesso a questi strumenti istantaneamente. Le offerte SECaaS sono fornite su richiesta, quindi è possibile aumentare o diminuire in base alle necessità e puoi farlo con velocità e agilità.
  4. Possibilità di concentrarsi su ciò che è più importante per la propria organizzazione. L’utilizzo di un’interfaccia Web o l’accesso a un dashboard di gestione può rendere più semplice per il proprio team IT amministrare e controllare i processi di sicurezza all’interno dell’organizzazione.
  5. Semplifica la gestione interna. Se si dispone di dati protetti, non è sufficiente tenerli al sicuro. Occorre sapere quando un utente accede a questi dati quando non ha alcun motivo commerciale legittimo per accedervi.
  6. Risparmiare sui costi. Non è necessario acquistare hardware o pagare licenze software. Invece, è possibile sostituire il capitale iniziale con spese operative variabili, solitamente a un tasso scontato rispetto ai costi iniziali.

Esempi di offerte di security as a service

La sicurezza come servizio comprende il software di sicurezza fornito attraverso il cloud computing, nonché la gestione della sicurezza interna offerta da una terza parte. Alcune delle soluzioni di cui è possibile usufruire toccano diverse categorie, come delineato dalla Cloud Security Alliance:

  • Disaster recovery e business continuity. Strumenti che ti aiutano ad assicurarti che il tuo IT e le tue operazioni siano ripristinati in pochissimo tempo quando si verifica un disastro. Oggi quello di fermarsi è un lusso che nessuno può permettersi
  • Continuous monitoring. Strumenti che consentono di gestire continuamente i rischi monitorando i processi di sicurezza in essere.
  • Data loss prevention. Strumenti che proteggono, monitorano e verificano la sicurezza di tutti i propri dati, siano essi archiviati o in uso.
  • Email security. Protegge l’ azienda da phishing, spam e allegati dannosi.
  • Crittografia. Rende i dati illeggibili a meno che non vengano decodificati utilizzando i codici numerici e crittografici corretti.
  • Identity and access management.Fornisce l’autenticazione, l’intelligenza di accesso e identifica gli strumenti di verifica e gestione degli utenti.
  • Intrusion management. Rileva eventi e comportamenti insoliti utilizzando la tecnologia di riconoscimento dei modelli. Questi strumenti non solo rilevano le intrusioni; ti aiutano anche a gestirli.
  • Network security. Strumenti e servizi che consentono di gestire l’accesso alla rete e distribuire, proteggere e monitorare i servizi di rete.
  • Security assessment. Controlla le attuali misure di sicurezza in atto per vedere se sono conformi agli standard del settore.
  • Security information and event management. Strumenti che aggregano informazioni di log ed eventi, che possono essere analizzate in tempo reale per aiutarti a rilevare possibili anomalie e intrusioni.
  • Vulnerability scanning. Rileva qualsiasi vulnerabilità all’interno di una rete o infrastruttura IT.
  • Web security. Offre protezione per le applicazioni online a cui il pubblico accede in tempo reale.

Security as a service, il caso Gruppo 3 C

Detto delle definizioni e della teoria legata alla sicurezza come servizio ora è il momento di entrare nel concreto e di capire esattamente come funziona una simile offerta e quali sono i vantaggi che offre. Per farlo, come anticipato, il metodo migliore è andare in cerca delle storie, reali, di chi questa strada l’ha già imboccata con grande soddisfazione della propria organizzazione e, soprattutto, dei clienti e del territorio che serve.

Una strada che ci porta nel cuore del Piemonte, dove si muove una realtà storica del mercato ICT come Gruppo 3C, una realtà fondata e guidata da un manager esperto come Pier Carlo Bruno al fianco di un team di giovani eccellenze che hanno già raccolto le pià importanti certificazioni in ambito security, cloud computing… e tutto quello che oggi serve tremendamente alle imprese italiane.

«Siamo 3 società di Saviglianoci racconta Pier Carlo Bruno -, siamo una realtà con 26 anni di storia alle spalle e un percorso di crescita che ci ha portato ad essere un gruppo solido, focalizzato e proiettato al futuro nella digitalizzazione consapevoli dei nostri valori e delle nostre competenze.
Oggi, siamo un Gruppo fortemente focalizzato sulla sicurezza informatica e sulla business continuity ma c’è di più, ci siamo verticalizzati in modo da essere più incisivi nell’affrontare le situazioni critiche dei nostri clienti in modo sempre più efficace. Ci siamo resi conto nel tempoi che la security non è più un tema accessorio ma un vero abilitatore di business. Se una impresa è sicura non solo è sana ma è anche più competitiva e oggi questo è un dato di fatto. Per questo – continua il manager – abbiamo investito da tempo su un N-SOC costituito da un red e blue team e siamo, nel tempo, diventati il punto di riferimento per le imprese produttive del nostro territorio».

Security as a service e il Caso Gruppo 3C, la strada dei servizi di valore

Ma cosa cerca concretamente oggi il vostro “territorio”?

«Continuità e soprattutto infrastrutture intelligenti e sofisticate soluzioni in cloud e multicloud per rendere tutto permissibile, semplice e sicuro in piena conformità alle leggi ed ai regolamenti vigenti. Chiedono – spiega il manager – innovazione, efficacia e semplicità estrema.

Ma non si tratta di esigenze create dal Covid, già prima della pandemia, l’avvento del cloud e la progressiva complessità delle minacce cyber ha fatto impennare la necessità di una esternalizzazione delle attività che le imprese non avevano e non hanno più forza, competenze e risorse per presidiarle come serve. Poi l’avvento della pandemia ha, come detto, messo il turbo ad un simile trend. Queste richieste, questo panorama sono fattori che ci hanno spinto a diventare MSP/CSP, per offrire servizi completi assicurando al contempo un supporto costante e regolare per la gestione dei servizi stessi e del software defined storage.

Anche e soprattutto per questo nel tempo ci siamo adattati ai nuovi modelli di business, abbiamo variato dal volume al valore, dal valore al servizio a valore conseguendo certificazioni di altissimo livello.

La complessità insomma la prendiamo noi, sulle spalle delle nostre competenze, al cliente diamo la semplicità di una innovazione pratica, continua, affidabile e disponibile quando serve, come serve. Oggi insomma, grazie ad un approccio da Service Provider ascoltiamo le esigenze dei clienti, le analizziamo e cerchiamo le soluzioni lavorando a stretto contatto con loro per renderle reali e produttive, per aiutare i nostri clienti a mantenere soluzioni aziendali mission-critical con alta disponibilità e protezione del dato assicurata».

[Vuoi conoscere da vicino la forza della Security as a service? Scopri l’offerta e il caso del Gruppo 3C]

 

Security as a service, nasce la rubrica #Gruppo3C

Una storia, quella del Gruppo 3C, che nei prossimi mesi conoscerà nuovi e importanti cambi di passo. Una storia fatta di progetti, servizi e casi di successo che SergenteLorusso racconterà in occasione di una nuova rubrica multipiattaforma.

#Gruppo3C sarà un appuntamento mensile dedicato a video interviste, novità, casi concreti che ci porteranno nel cuore di una delle rivoluzioni più importanti in atto nel mondo della tecnologia digitale, la rivoluzione della sicurezza come servizio, una rivoluzione da cui dipende buona parte del business e della competitività delle imprese italiane.

 

 

Security as a service cos’è, a cosa serve e perchè è il momento giusto. Il caso Gruppo 3C ultima modifica: 2021-10-05T12:12:59+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here