Digital Workspace cos’è e perché è un passaggio obbligato per non fermarsi, appuntamento con Npo e VMware. Un evento prezioso in onda il prossimo 1 dicembre dalle 12,00 alle 13,00 in diretta streaming. Tutti i dettagli di #DigitalWorkspaceCloud la prima mappa completa del nuovo spazio di lavoro a misura di nuova normalità.

Ma, come sempre andiamo con ordine.

[Il Digital Workspace per non fermarsi. Come e perché scommettere sul cloud e sulle VDI per non farsi bloccare dall’emergenza. Segui la diretta streaming di #DigitalWokspaceCloud il prossimo 1 dicembre alle 12,00, qui tutti i dettagli]

Digital Workspace cos’è

Per rendere al massimo, ogni lavoratore deve avere la possibilità di avere a portata di mano tutto quello che è necessario per svolgere il proprio compito. Questo significa avere a disposizione gli applicativi aziendali, dai database ai software, senza dimenticare strumenti che consentano di interagire in real time con colleghi, clienti e fornitori, dalla posta elettronica sino ai sistemi di messaggistica.

Il classico paradigma, vigente più o meno sino all’emergenza sanitaria, è che questi strumenti si trovassero completamente disponibili soltanto in un unico dispositivo, ovvero il pc desktop installato fisicamente presso la sede aziendale.

Al massimo, magari ricorrendo allo shadow IT, i lavoratori più intraprendenti erano riusciti a installare nei propri dispositivi mobile alcune delle applicazioni usate in azienda, così magari da lavorare anche in mobilità. Ma come abbiamo potuto vedere in questi mesi, questo scenario appartiene ormai al passato.

Il quadro attuale è infatti sempre più caratterizzato dalla ricerca pressante, spasmodica di un vero Digital Workspace, uno spazio di lavoro digitale in cui, grazie alla magia del cloud, ogni dipendente può lavorare ed essere produttivo allo stesso modo indipendentemente dal luogo in cui si trova.

Lavorare tutti, lavorare comunque, lavorare da qualunque luogo… la risposta perfetta e vitale in tempi di emergenza sanitaria.

Digital Workspace per molti ma non per tutti.

Questa modalità presuppone infatti la costruzione di un ambiente di lavoro virtuale totalmente indipendente dal device, in cui ogni lavoratore può trovare facilmente accesso a tutti gli strumenti applicativi necessari. Senza nulla da invidiare al lavoro d’ufficio dal punto di vista della produttività, come ormai si stanno convincendo anche gli amministratori delegati più “tradizionalisti”.

La formula del Digital Workspace, infatti, è fondamentale – soprattutto in questa fase – per dare continuità a comunicazioni, relazioni e –  ovviamente – al business. Come tutti i progetti seri, ovviamente, anche il Digital Workspace non può essere improvvisato o lasciato al caso: servono infatti, ora più che mai, soluzioni in grado di costruire immediatamente “ponti”, sistemi di collegamento continui, sicuri, affidabili, stabili tra le aziende e le infinite postazioni da remoto che stanno nascendo nelle case di migliaia di italiani.

Appuntamento il 1° dicembre con #DigitalWorkspaceCloud

Ma come e cosa vuol dire realizzare un Digital Workspace in cloud adesso?

Quali sono gli errori da evitare e le cose da fare subito?

Quali i vantaggi che è possibile attendersi?

Chi ha già imboccato la strada del Digital Workspace in Italia?

Che tipo di risultati ha ottenuto nel pieno dell’emergenza?

A tutte queste e altre domande si risponderà in occasione de “Il Digital Workspace per non fermarsi”, uno speciale evento on line in programma il prossimo 1° dicembre organizzato da due aziende come Npo Sistemi e VMware che proprio sul potere del cloud al servizio delle imprese in questa fase stanno costruendo numerosi casi di successo. Nel corso dell’evento, che si rivolge a IT Manager, CIO, responsabili applicativi e infrastruttura, ruoli IT, di aziende di ogni dimensione e settore, sarà possibile scoprire dalla viva voce degli esperti come e perchè realizzare il Digital Workspace in cloud. Non solo: sarà creata una mappa completa dei passi da fare per “accendere” subito uno spazio di lavoro remoto sicuro ed efficace.

#DigitalWorkspaceCloud una intervista esclusiva, il caso di una impresa italiana

Ma c’è, ancora, di più. Durante il webinar, completamente gratuito, sarà raccontato in esclusiva, un caso concreto di una azienda italiana che proprio nel pieno del lockdown ha dato continuità a business e processi grazie ai desktop virtuali.

Per tutte le informazioni sull’incontro, in programma martedì 1 dicembre dalle 12 alle 13, occorre registrarsi su questa pagina.

 

 

Digital Workspace cos’è e perché ne abbiamo, tutti, bisogno per non fermarci ultima modifica: 2020-11-24T17:30:52+01:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here