Durante le giornate del recente Kubecon abbiamo incontrato in esclusiva Diego Braga, Product Manager Krateo Platform Ops di Kiratech che ci ha raccontato tutto sull’imminente lancio di questa rivoluzionaria piattaforma che sta attirando le attenzioni di imprese e sviluppatori

Intanto il cosa e il come.

Krateo Platform Ops cos’è e perché KubeCon

«Krateo Platform Ops – racconta Braga – è la nostra soluzione di open source automation platform che stiamo per rilasciare ufficialmente la versione 1.0 il 30 di giugno quindi siamo in fibrillazione per questo motivo in questi giorni. Siamo alla KubeCon per questo lancio e perché è un evento dove tutti gli appassionati di tecnologie open source, i vendor, le organizzazioni no profit si ritrovano per scambiarsi idee. È poco commerciale, è molto scambio di opinioni, puoi incontrare tutti, vedersi di persona permette di capirsi molto meglio ed è stimolante, proprio il motivo per cui noi veniamo qui: condividere la nostra idea ma averne anche di nuove e scambiare, proprio come una vera community, tutto ciò che va di moda adesso nel mondo cloud native. Quest’anno siamo molto contenti che sia fisica perché ne sentivamo il bisogno».

Kiraetch, Krateo e la seclta di semplificare l’opensource

«Krateo nasce dalla complessità che questa conferenza vuole indirizzare, ci sono tantissime tecnologie, noi facciamo parte della cloud native computing foundation che ha un sito che si chiama landscape.cncf.io e ha al suo interno più di mille progetti open source… Le aziende che oggi cercano di fare una scelta di queste tecnologie fanno fatica a capire in base a quale criterio, alla maturità della prodotto, la community se è più o meno viva, se il vendor è forte… quindi le aziende entreprise fanno fatica a decidere cosa scegliere ed è qualcosa a cui Kiratech lavora giornalmente portando la propria esperienza sul campo. A un certo punto abbiamo deciso che bisognava prendere queste esperienza e metterla in scala e abbiamo quindi sviluppato un prodotto che fa questo lavoro, che è Krateo, una parola in greco antico che vuol dire comandare, governare, dominare e proprio il concetto di gestire le complessità e farle diventare un valore per la propria azienda, di erogazione di servizi per i propri utenti interni. Quindi abbiamo iniziato a sviluppare Krateo l’anno scorso e siamo alla Kubecon con alcuni nostri partner con cui stiamo scambiando molte idee con persone che hanno visto il prodotto e fanno molte domande quindi siamo contenti di questo»

Kiraetch, Krateo e la aspettative

«Mi aspetto – conclude Braga – un grandissimo feedback da parte della community perché secondo me abbiamo toccato alcuni punti dolenti ma di opportunità per le aziende, il core è assolutamente open source noi siamo partiti proprio da questo perché volevamo rilasciare qualcosa che poi chiunque può ampliare a piacimento e restituire alla community. Poi devo dire che ci saranno alcune funzionalità entreprise che noi sviluppiamo però l’obiettivo è dare apertura di Krateo e proprio per questo, per rispondere alla tua domanda, spero che arrivino tantissimi feedback, contributi, opinioni ecc. per cercare di andare avanti insieme a sviluppare questa piattaforma». 

Kiratech Lancia Krateo, «Così governiamo e semplifichiamo la rivoluzione opensource» ultima modifica: 2022-05-27T11:05:13+02:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here