L’evento dedicato ai Managed Serviced Provider d’Italia torna con la sua quinta edizione (finalmente) dal vivo.
Appuntamento da segnare in agenda: venerdì 10 giugno, Palazzo dei Congressi Riccione

MSP Day è l’evento annuale che dal 2018 si pone come punto di riferimento unico per chi eroga servizi IT gestiti, gli MSP (Managed Service Provider), o per chi sta pensando di passare dalla rivendita di prodotti alla fornitura di servizi gestiti. Dopo due anni di edizioni online, l’evento ritorna finalmente in presenza il 10 giugno in Riviera romagnola nell’imponente cornice del Palazzo dei Congressi di Riccione.

MSP DAY 2022, già record di adesioni

Oltre 400 i già iscritti all’appuntamento, 31 gli importanti vendor che hanno deciso di sponsorizzare l’evento in rappresentanza delle migliori tecnologie disponibili sul mercato, 7 le sessioni plenarie di cui 4 presidiate dagli
sponsor tecnologici Executive Axcient, Netwrix, ReeVo, ThreatLocker e 2 tenute da keynote speaker di fama internazionale come Luis Giraldo, Senior Consultant & CEO di Ook Enterprises Ltd, e Kelvin Tegelaar, Tech
blogger di CyberDrain.com, CTO di Lime Networks e Microsoft MVP, e una, a concludere l’evento, tenuta da Andrea Veca, CEO di Achab.
Giraldo aprirà i lavori affrontando il tema della cybersecurity e spiegando agli MSP presenti quando si deve parlare di sicurezza con i clienti e come si fa a strutturare una conversazione su un tema caldo come questo.
Tegelaar, invece, farà una panoramica dei prossimi passi operativi che un MSP moderno dovrebbe affrontare, in base alle dimensioni della sua attività, all’interno di uno scenario in continua evoluzione e mutamento, nel quale
i clienti si aspettano sempre di più.

MSP DAY 2022, i contenuti e gli sponsor

20 invece le sessione parallele presidiate dagli sponsor tecnologici di livello Business, Acronis, BlackBerry, ConnectWise, Datto, MailStore, Malwarebytes, NinjaOne, Vade e Premium, Citrix, CyberCNS, Data Core
Software, Domotz, IT Portal, Kaseya, Sababa, Timenet, VoipTel Italia, WatchGuard, Webroot, Ynvolve. 

Presenti anche gli sponsor Smart Bitdefender, CyberTrap, GoMSP, Qboxmail, Sgbox, Uania, Vianova, che avranno il proprio desk presso un’area espositiva dedicata situata al quarto piano.
A metà tra pronostico ed esortazione, invece, l’intervento di chiusura “MSP, l’evoluzione continua” a cura di Andrea Veca, CEO di Achab, che tirerà le fila degli ultimi tre anni trascorsi dall’ultima edizione in presenza di MSP
Day tra Covid, pandemia, guerra, scarsità di materie prime, difficoltà negli approvvigionamenti, cybercrime, inflazione, stagflazione, fusioni, acquisizioni e tanto altro, per fare il punto sulle sfide e le opportunità protagoniste della vita professionale dei Managed Service Provider che vogliono consolidare e far evolvere la propria azienda secondo un modello di business efficace e proficuo.

[Non perdere gli aggiornamenti e tutti i dettagli su MSP Day 2022, qui trovi tutto… a partire dalla registrazione]

MSP DAY 2022, perché esserci

A spiegarci in esclusiva perché non bisogna mancare un simile appuntamento è Claudio Panerai, Chief Portfolio Officer di Achab e uno dei manager chiave nell’alimentare questo progetto

«MSP è una sigla che sta per Managed Service Provider – spiega Panerai -, oggi è quasi diventata una base word, sono quelle realtà che erogano servizi IT ispirandosi a un modello che si prenda cura della marginalità del cliente curandone l’infrastruttura e l’informatica quindi non si tratta di fare body rental ma di accompagnare il cliente nella sua vita informatica facendogli fare un sacco di soldi.  Il 10 giugno a Riccione torna nuovamente il presenza MSP day, un evento dedicato interamente agli MSP e anche la sera rima ci troviamo per un aperitivo informale per conoscerci meglio. C’è assolutamente bisogno di un simile momento anzi… stiamo anche valutando di raddoppiare questa presenza, perché la risposta del mercato è forte e costante. Essere MSP non vuol dire solo comprare o vendere a rate, è proprio un modo di lavorare e l’utilizzo di una determinata categoria di software e gli MSP non hanno un altro evento in Italia disegnato appositamente sulle loro caratteristiche». 

MSP Day 2022… Chi non viene cosa si perde?

«Sicuramente si perderà l’opportunità di mangiare qualche buona piadina, ma al di là di questo penso sia davvero un’opportunità per guardare fuori dal proprio orticello, respirare in maniera più ampia e serena e poi sono due anni che non ci si vede ed è quindi un’opportunità per stringere i rapporti. Oltre all’opportunità di conoscere numerosissimi prodotti e servizi».

MSP Day 2022, conto alla rovescia partito. Il 10 giugno il giorno della rivoluzione managed service provider ultima modifica: 2022-06-01T15:41:33+02:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here