Sentiamo parlare tanto di Digital Workplace, ma cosa significa realmente? E, soprattutto, come si costruisce davvero uno spazio di lavoro digitale, smart, a misura di ripartenza? La risposta, o le risposte non sono scontate. Dopo lo scoppio dell’emergenza sanitaria tutti abbiamo reagito comprando e attivando device, strumenti, collegamenti da remoto… per cercare e trovare continuità, adattamento.

Ora che stiamo per ripartire però il campo da gioco è cambiato, come è cambiato profondamente il nostro modo di intendere il lavoro e la collaborazione in questi 12 mesi. Durante questa emergenza infatti abbiamo capito che il digitale può garantire e “fare” molte più cose di quanto eravamo disposti ad immaginare prima e, soprattutto, abbiamo capito che è entrato e può entrare nei processi critici di ogni forma e dimensione di azienda.

Oggi che stiamo ripartendo insomma ci troviamo nella condizione di dover necessariamente chiedere al digitale di fare, per noi, un salto di qualità che vada oltre la pura reazione e il puro lavoro da remoto.

La sfida che ci attende tutti è quella della costruzione di un verso Digital Workplace, un nuovo e vero spazio di lavoro ibrido, digitale, smart in grado di regalarci tutti i vantaggi in termini di risparmio, produttività, scalabilità , sicurezza che abbiamo capito, fiutato…

Digital Workplace, tra il dire e il fare c’è di mezzo #DigitalWorkPlaceDay, appuntamento il 16 giugno

Capire e fiutare però non vuol dire saper fare… nasce da qui l’idea e la pratica di un progetto come #DigitalWorkplaceDay, uno straordinario evento streaming fortemente voluto da Esprinet e da V-Valley, cuore a valore del colosso della distribuzione ICT internazionale (qui la mappa di tutti i distributori informatica in Italia).

Un giorno, il 16 giugno, costruito intorno ad un obiettivo chiaro, preciso, mettere intorno ad un tavolo virtuale i più grandi protagonisti della rivoluzione digitale in atto per discutere di una sfida inevitabile e vitale per tutti: come, in piena fase di ripartenza, imprese e system integrator possono e devono rendere davvero smart lo spazio di lavoro

Cos’è il #DigitalWorkplaceDay e quando si svolgerà

Ai posti di combattimento: il 16 giugno alle 9,30 si aprono i giochi del live talk che traccerà i contorni definiti dello smart working, un’espressione spesso fraintesa e poche volte analizzata nello specifico. Via i luoghi comuni, non è un sinonimo di lavoro da casa, ma molto di più.

Il #DigitalWorkplaceday si rivolge ad un vasto pubblico, formato da reseller, system integrator e alle comunità di developers. Il focus sarà principalmente sul territorio nazionale e ci si concentrerà innanzitutto sulla sicurezza delle reti business e dunque su come proteggersi dalle minacce esterne. Ancora, si discuterà del trend riguardante le piattaforme di collaboration, mezzo nevralgico per comunicare a distanza e condividere del materiale.

Discorsi non generici, ma calati nella realtà, con case study di successo, situazioni da evitare, errori ricorrenti e possibili rischi. Cornice nella quale si toccherà ovviamente l’universo dei dati, con consigli sul perfetto backup e sulle strategie di disaster recovery, la procedura da mettere in atto se un hacker prende in ostaggio i nostri documenti o in seguito a un down. L’obiettivo è disegnare una mappa che spieghi i passi da fare subito e le pianificazioni da attuare nel tempo.

#DigitalWorkplaceDay, i protagonisti

In scena ci saranno personalità di rilievo del comparto informatico, che rappresenteranno nomi altisonanti come Hewlett Packard Enterprise (HPE), per la quale interverrà Marcello Novelli, Compute Category Manager, e ancora HPE Aruba, motore della rivoluzione delle reti intelligenti, che sarà presente con il suo Category Manager, Stefano Brioschi.

Terzo relatore Alessandro Vitali che cura la distribuzione in Italia di Jabra, brand chiave proprio nella costruzione dei dispositivi che abilitano il lavoro intelligente così come Gigaset, che sarà protagonista grazie ad Alberto Orsenigo, responsabile vendite della multinazionale nel nostro Paese. A completare il quadro Ivan Borrelli, Senior Partner Development Manager del colosso Microsoft e Luca Rossi, System Engineer presso Symantec, nota realtà nell’industria degli antivirus che dal 2019 fa capo a Broadcom Inc.

#DigitalWorkplaceDay vi aspetta il 16 giugno qui tutti dettagli per partecipare

 

 

Arriva #DigitalWorkPlaceDay, «così raccontiamo la rivoluzione, possibile, del nuovo spazio di lavoro post emergenza» ultima modifica: 2021-06-03T15:34:29+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here