L’annuncio arriva da Genova, quartier generale di FOS, quotata in Borsa nel segmento AIM, pensato per le PMI. Qui una lunga tradizione, partita più di vent’anni fa, nel 1999, ha comunicato oggi una novità di spessore, venuta fuori dall’intesa con un’altra compagnia ligure, Tech. Ing S.r.l. È l’asse da cui prende forma Unibuild, una “newco”, nome inglese usato spesso per spinoff e situazioni analoghe.

FOS è da sempre votata alla consulenza e alla ricerca per confezionare prodotti e servizi digitali da presentare alle imprese e nel pubblico. Unibuild rappresenta il concretizzarsi di una particolare attenzione alla limitazione di sprechi attingendo ad un solido expertise in materia. Vediamo subito come la notizia si inserisce nell’universo IT.

Unbuild, di cosa si occuperà

La costituzione di Unibuild è pensata per rafforzare l’offerta di FOS S.p.A. nell’ambito dell’automazione e del monitoraggio di infrastrutture. L’idea alla base è di una teleassistenza, affiancata dalla domotica, disciplina che, attraverso strumenti avanzati, cerca di migliorare il comfort di determinati spazi. Unibuild è stata messa in campo dalla controllata FOS Greentech S.r.l., che ne detiene il capitale sociale al 24%, in collaborazione appunto con Tech Ing, che ha il 40%, specializzata a sua volta in riqualificazione con uno sguardo approfondito ai sistemi antisismici.

Siamo nell’orbita “smart buildings”, tendenza a creare veri e propri edifici intelligenti con l’ausilio ad esempio gli IoT, l’Internet delle cose. Un quadro in cui non manca un occhio alla sostenibilità, poiché punta ad intervenire su aspetti energetici e un utilizzo consapevole delle risorse a disposizione. E ad essere mantenute in salute non sono soltanto le costruzioni, ma anche le persone con una direzione che va verso la teleassistenza e l’healthcare.

Alla crescita di Unibuild contribuirà BRC S.p.A., che porta con sé un ampio portafoglio di contatti e un bagaglio di competenze relativamente a gare e appalti. Ovviamente a FOS spetteranno coordinamento e gestione tecnica. Il presidente di FOS S.p.A. è Brunello Botte, classe ’45, guida del Gruppo, affiancato dall’Amministratore Delegato, Matteo Pedrelli, che svolge in aggiunta il ruolo di Vice Presidente, oltre a essere cofondatore insieme a Enrico Botte, altro ad di FOS S.p.A.

Il background di FOS S.p.A. e i commenti

Quattro le direttrici su cui si innesta l’attività dell’azienda, ovvero Information e, in secondo luogo, Comunication Technology, e, parallelamente, il lato Engineering in sinergia con la parte relativa all’automazione. Trasversali le applicazioni che vanno dal biomedicale ai trasporti passando per finanza e telco. “Siamo molto contenti della nascita di Unibuld – ha dichiarato a margine Enrico Botte – Il digitale è ormai una chiave importante che si allarga a settori storici. La strategia di FOS è fortemente legata all’innovazione e alla creazione di valore e si sta dimostrando vincente”.

Una prospettiva confermata da Baldi che ha aggiunto: ”Unibuild rappresenta la prima e unica realtà italiana a coniugare al suo interno, l’esperienza in ristrutturazione e non solo con tecnologie e ricerca dando origine a soluzioni integrate, sicure e rispettose dell’ambiente. È un grande onore esserci per una iniziativa così impegnativa e ricca di sfide”.

Sponda Tech Ing S.r.l. si è espresso l’amministratore delegato Mattia Romis che ha affermato: “L’edilizia è in una fase di continua trasformazione e il nostro è un apporto all’insegna del green attraverso un modello che vede al centro l’individuo in una cornice domestica interattiva e che guarda ad un’evoluzione della qualità di vita”.

 

 

Nasce Unibuild, la nuova società tech di FOS S.p.A. ultima modifica: 2021-07-21T11:51:33+00:00 da Emanuele La Veglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here