System Integrator e servizi finanziari «così si accende la vera ripartenza», la sfida di TT Tecnosistemi. Intervista esclusiva con Paolo Aloia CFO del system Integrator italiano. La corsa al digitale, le difficoltà del territorio, il ruolo chiave di un partner di eccellenza che sa fare vera prossimità e portare vero valore dove serve e quando serve.

In mezzo a questa situazione senza precedenti in cui, tutti, nessuno escluso, siamo finiti dallo scorso mese di febbraio, ci sono due certezze.

La prima è che il digitale è la leva più potente, vera, concreta, inevitabile a cui sempre tutti, nessun escluso, ci siamo e ci stiamo appendendo per cercare di costruire una nostra vera nuova normalità, possibile e, in qualche caso, anche più utile e innovativa.

La seconda è che questa stessa leva, potentissima, rischia di essere disinnescata, sul nascere da una altrettanto normale conseguenza del lockdown e della fase di incertezza che ne è scaturita: le difficoltà finanziarie e creditizie di milioni di imprese italiane. I dati recentemente pubblicati da Il sole 24 ore sono abbastanza chiari in questo senso, sono molte le realtà di business, l’Italia si sa è la terra delle taglie medie e piccole, anche piccolissime, il cui flusso di cassa è stato ed è messo a durissima prova da questa emergenza.

Paolo Aloia, CFO di TT Tecnosistemi

System Integrator e la sfida dell’ossimoro digitale

Due punti, un ossimoro, una “naturale” contraddizione, su cui, non a caso, si sono immediatamente messi al lavoro tutti coloro che di mestiere si occupano di portare questo stesso digitale nel cuore, al centro dei processi delle imprese e dei manager italiani. Un ruolo, quello dei system integrator che mai come in questi mesi ha visto aumentare i giri della sua centralità ma che, oggi, non ammette in alcun modo improvvisazioni o scarse competenze. Il valore insomma, se c’è, oggi si vede e si deve sentire sul territorio, nessuna scusa.

Una sfida, una chiamata alla quale un system integrator di eccellenza tutta italiana come TT Tecnosistemi ha naturalmente risposto fin dalle prime ore dell’emergenza mettendo sul campo soluzioni innovative, tecnologie di supporto, ecosistemi e collaborazioni straordinarie come quella da tempo attivata con HPE nel cuore del progetto HPE Innovation Lab Next e idee radicalmente nuove al servizio della nuova normalità (vedi il clamoroso successo di Sanitizer2020 diventato oggi caso di studio a livello mondiale).

Ma c’è di più, alla larga dalla più becera retorica, da tempo TT Tecnosistemi lavora, su mandato diretto del suo fondatore Riccardo Bruschi, sulla “tecnologia umana” nel senso più letterale possibile. Una tecnologia capace di supportare davvero persone, imprese e di essere presente quando serve e dove serve.

Va letto tutto in questa dimensione l’impegno dell’azienda di Prato proprio in direzione del supporto finanziario del “suo” territorio. Un supporto che ha il volto e le capacità di un manager storico di TT Tecnosistemi come Paolo Aloia, CFO della società che ci ha “regalato” una preziosa intervista esclusiva. Preziosa perché offre una istantanea decisiva di quello che il mercato italiano sta chiedendo all’innovazione in questa fase così delicata.

System Integrator e la discontinuità da non “sprecare”

« La situazione creatasi come conseguenza al covid ha evidenziato l’importanza della digitalizzazione per tutte le aziende. Di solito le crisi accelerano le tendenze in questo caso il digitale, che in condizioni normali avrebbero preso campo più lentamente, è diventato una priorità assoluta. Ora però viene il difficile perché come diceva Winston Churchill “Nessuna crisi deve andare sprecata”»

Tono calmo e deciso Aloia comincia così questo confronto nel cuore della più improbabile stagione estiva

Ma davvero il “nodo” finanziario rischia di rallentare o bloccare questa fase di corsa verso il digitale… perché?

«Molte aziende si sono trovate impreparate davanti a questi eventi. Pensiamo solo a come siamo stati costretti ad organizzare rapidamente i processi aziendali per lo smart working… o telelavoro. La strada verso il digitale comporta anche degli investimenti che probabilmente non erano stati preventivati. Quindi si il tema finanziario rischia di rallentare questo processo».

TT Tecnosistemi ha da sempre una vocazione straordinaria per la prossimità e l’incontro sul territorio… che cosa vi siete sentiti chiedere in questi mesi?

«Le aziende – racconta Aloia – chiedono di poter accedere a operazioni finanziarie flessibili in modo da dilazionare l’investimento nel tempo, di non aggravare pesantemente i costi in questo periodo delicato e complicato. Altro tema centrale è poi la necessità di adeguare la soluzione tecnologica alle vere esigenze dell’impresa anche dal punto di vista finanziario. Servono insomma flessibilità, agilità, velocità a tutti i livelli»

System Integrator ed emergenza finanziaria, la risposta di TT Tecnosistemi

«TT Tecnoistemi – racconta il manager – oltre ad essere leader nel mercato per le soluzioni tecnologiche e digitali si è strutturata per affiancare e formare i commerciali su nuove soluzioni finanziarie in modo da formulare al cliente una proposta adeguata, contemporanea rispetto all’emergenza.

Per realizzare questo nuovo servizio TT Tecnosistemi ha stipulato accordi di partnership con le primarie azienda finanziarie che sono focalizzate sul settore information Technology.

Le partnership con società finanziarie  per TT sono molto importanti proprio per completare l’offerta sui nostri clienti e riuscire a dare supporto alle esigenze più urgenti con soluzioni economicamente vantaggiose.

Ma quali sono i vantaggi che offrono questi programmi di supporto?

«Il punto è abbastanza semplice quanto centrale. Il programma che le aziende finanziarie focalizzate in ambito IT hanno studiato per andare incontro alle esigenze del cliente è focalizzato sul tema di poter approvvigionarsi delle soluzioni necessarie fin da subito, rinviando l’impegno finanziario ed economico negli anni successivi con partenza delle rate di noleggio al 2021.

Lo studio di tale soluzione è stato ottimizzato in base alla situazione di questo particolare momento dove le aziende hanno necessità di un aggiornamento del comparto IT ma non hanno risorse finanziare da impegnare nel breve periodo. Sono programmi molto sfidanti che credono nella ripresa e nello sviluppo delle aziende italiane. Anche noi crediamo fortemente nello sviluppo tecnologico come motore della ripresa e pertanto ci facciamo carico anche della gestione e del rapporto tra finanziarie e cliente. il cliente ha così un unico interlocutore per la soluzione IT e per accedere ai finanziamenti».

 

System Integrator e servizi finanziari «così si accende la vera ripartenza», la sfida di TT Tecnosistemi ultima modifica: 2020-08-07T12:36:49+00:00 da Marco Lorusso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here