Tech Data e SYNNEX, fusione completata, nasce TD SYNNEX

Lo avevamo preannunciato tra i primi in Italia, adesso la notizia è diventata definitivamente realtà. Tech Data e SYNNEX hanno completato il processo di fusione che le legherà insieme in un’avventura che si preannuncia piena di sfide. Nasce un nuovo soggetto della distribuzione informatica, nasce TD SYNNEX, che si presenta subito come un distributore globale e, al contempo, aggregatore, di soluzioni IT, andando a coprire un territorio vastissimo.

Un successo ribadito dal CEO designato per la nuova realtà Rich Hume, che ricopriva la stessa carica in Tech Data, la quale da tempo ha avviato un processo di evoluzione molto profonda anche a seguito dell’acquisizione da parte di Apollo Funds.

Un percorso in cui si collocano una serie di traguardi, conseguiti ultimamente, dal 90esimo posto nella classifica Fortune 100 alla partnership, per quanto riguarda l’Italia, stretta con VMWare , innestandosi su un background di spessore.

Fusione Tech Data e SYNNEX, le reazioni

“TD SYNNEX  – ha spiegato Hume sul sito di Business Wire – si posiziona in maniera univoca nell’ecosistema tecnologico che è in costante trasformazione al giorno d’oggi. In qualità di distributore versatile, stiamo rafforzando il nostro portafoglio e intendiamo alzare l’asticella del valore”.

Un manager di lungo corso, che nel suo curriculum annovera un’importante esperienza in IBM come GM E Chief Operating Officer. “Da evidenziare – ha continuato – la portata, l’efficienza e un bagaglio di competenze eccezionali. È per me un onore guidare TD SYNNEX e il suo team di talento che conta circa 22mila collaboratori su tutto il globo terrestre”.

A confermare il clima di entusiasmo, sul medesimo canale, è Dennis Polk, già CEO di SYNNEX, diventato l’Executive Chair del Consiglio di Amministrazione di TD Synnex. “Siamo stimolati dalla maggiore ampiezza e profondità che si viene ora a creare – ha detto – e dalle opportunità che ci attendono”. I clienti, ma anche i fornitori, avranno accesso ad una piattaforma che include prodotti attinenti a sfere enormemente redditizie.

Tech Data e Synnex i commenti dall’Italia

Augusto Soveral, Vice President di Tech Data Italia ha commentato: “È un giorno molto emozionante per la nostra azienda e siamo lieti di far parte di TD SYNNEX. Nella sede italiana continueremo ad essere conosciuti come Tech Data – A TD SYNNEX Company e non vediamo l’ora di aiutare i nostri partner di canale a crescere e sviluppare le loro attività come abbiamo sempre fatto, sfruttando la maggiore portata e capacità di TD SYNNEX.”

Tech Data e Synnex, come si articola TD SYNNEX

Con TD SYNNEX si aprono numerose possibilità per accelerare l’adozione della tecnologia, diversificare i flussi di entrate e creare occasioni di cross-selling, distinguendosi sul mercato per un’assoluta completezza. Secondo i termini dell’accordo, Apollo Funds riceverà 44 mln di azioni ordinarie, andando a possedere il 45% di TD SYNNEX in virtù del contributo dato.

Clearwater, in Florida, e Fremont, in California, passano ad essere le sedi di TD SYNNEX, che promette un approccio inclusivo e tra i suoi punti di forza c’è la trasversalità a vari settori in crescita. Parliamo del cloud, della sicurezza informatica, dei big data e degli IoT, un cardine, in tempi recenti, per Tech Data

Un’offerta che si rivolge a oltre 100 Paesi, dislocati tra America del Nord e del Sud, Europa, Asia e Pacifico. . “Proprio come TD SYNNEX svolge un ruolo vitale nel contribuire a trasformare il panorama odierno – ha aggiunto Hume – anche noi abbiamo un compito cruciale, poiché dobbiamo avere un impatto positivo sul mondo. L’attenzione che riserviamo alla responsabilità sociale d’impresa incarna l’impegno a rendere la Terra un posto migliore”.

Tech Data e SYNNEX, fusione completata, nasce TD SYNNEX ultima modifica: 2021-09-01T16:44:55+02:00 da Emanuele La Veglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here