Al via una nuova edizione della Virtual Tech Experience, una creatura di Exclusive Networks, distributore a valore aggiunto (VAD) che mette in campo intuizioni e competenze a supporto del canale e delle imprese.
Ci prepariamo ad assistere ad un’esperienza che sarà ripetuta dopo il successo dello scorso anno quando si è messa in luce la resilienza dell’intero ecosistema. In seguito allo scoppiare della pandemia Exclusive Networks ha voluto porre in rilievo la capacità di collocarsi in maniera attiva sul mercato.

Ora è la volta di #TechEXP2021, molto più di una parola chiave, dal momento che costituisce una valanga di opportunità da cogliere al volo. L’idea della kermesse è di approfondire, con enfasi ed entusiasmo, le potenzialità insite nella ripresa post-Covid in un mondo che, per la ricorrente digital transformation, non può fare più a meno della tecnologia, in ogni sua forma. L’incontro è a metà giugno, dal 15 al 18, con una scaletta ricca di relazioni interessanti. Andiamo a vedere quali sono i punti fermi da cui si origina l’iniziativa e la sua stretta relazione con lo scenario attuale.

[Non perdere l’occasione di partecipare a questa straordinaria maratona, tra una prestigiosa sessione plenaria e workshop tematici saranno quattro giorni all’insegna dell’innovazione tecnologica. Iscriviti subito qui!]

 

Economia e Tecnologia, il binomio per ripartire

Negli ultimi mesi si sono registrati segnali importanti nell’Enterprise che fanno guardare con fiducia al futuro, pur coscienti che il percorso è davvero lungo.  Alla contrazione, che ha caratterizzato il 2020, deve seguire un recupero e un cambiamento in diversi settori. Le imprese, dal canto loro, devono investire sullo sviluppo in divenire e, nel concreto, puntare sulla fluidità delle informazioni.

I dati devono essere sempre condivisibili e sicuri/protetti, ad esempio attraverso il cloud, e discorso analogo va fatto per flussi di lavoro che siano fruibili da ciascun dipendente, in una concezione integrata del business. Per fare ciò occorre ovviamente del personale formato, esperti che sappiano utilizzare in maniera appropriata gli strumenti a loro disposizione, altrimenti, gli eventuali svantaggi non si potranno più recuperare.

Le dinamiche appena descritte coinvolgono a pieno titolo le organizzazioni e, per maturare una profonda consapevolezza del panorama al quale ci stiamo affacciando, non resta che scoprire cosa ha in serbo per noi Exclusive Networks dando un assaggio del programma studiato dal team dell’azienda.

Tech Experience 2021, come si struttura

Si inizia il 15 giugno con una plenaria che sarà trasmessa da uno studio televisivo tramite broadcasting, noto meccanismo di diffusione per le telecomunicazioni. Insomma, avremo la sensazione di vedere un vero e proprio talkshow, anzi una maratona tv, dal momento che inizierà alle 10 del mattino per terminare nel pomeriggio, alle ore 17.

Al centro dell’attenzione ci saranno i vendor, con il loro bagaglio di visioni strategiche e testimonianze concrete, un’occasione per venire a conoscenza di casi studio innovativi, nell’ottica di un confronto che si annuncia essere stimolante.
In totale saranno undici gli attori coinvolti che si rivolgeranno, nei loro speech, ad una larga rete di partner e agli utenti finali o end user, alcuni dei quali avranno la possibilità di contribuire al dibattito. Un palcoscenico interdisciplinare in cui si spazierà dall’informatica all’economia, con il fattore comune di riuscire ad immaginare, e progettare, solide infrastrutture IT al servizio del sistema produttivo italiano.

A tenere le redini saranno due moderatori di spessore, Luca Tremolada e Monica D’Ascenzo, entrambi giornalisti affermati. Il primo fa parte della redazione di Nova 24, supplemento de “Il Sole 24 Ore” dedicato a ricerca e creatività, e ha dimestichezza con tutti i media, online e offline. La seconda, sempre parte del Gruppo “Il Sole 24 Ore”,  scrive per la sezione Finanza&Mercati del quotidiano milanese e ha fondato Alley Oop blog del medesimo gruppo editoriale che, con una metafora cestistica, racconta storie di donne imprenditrici e ambizioni al femminile.

I workshop previsti

Un parterre multidisciplinare e ben assortito che introdurrà al resto della settimana, dal 16 al 18 giugno, con varie tipologie di workshop a cominciare dalla EXN PowerSession, articolata su trend come il Remote Workforce, l’Intelligenza Artificiale, Machine Learning, 5G, Cloud Security, Hybrid Cloud e IoT (Internet of Things). Sul filone delle tendenze si innesta un’altra finestra, dove i vendor vedranno i singoli temi dalla loro prospettiva, proponendo delle soluzioni ad hoc.

Ogni sessione durerà un’ora e, alla fine, i presenti potranno scaricare dal web l’attestato di partecipazione valido per il conseguimento dei crediti CPE (Continuing Professional Education), fondamentali per il mantenimento di determinate certificazioni. La TechExp2021 non coprirà solamente il territorio nazionale, ma si estenderà a Grecia, Malta e Cipro, aree connesse a Exclusive Networks Italia. È il motivo per cui ci sarà una traduzione simultanea in inglese degli interventi.

Un progetto pienamente coordinato, in cui si inserisce la grafica scelta per l’evento, che mostra valute e indici di borsa, a sottolineare lo stretto legame, che c’è e va incrementato, tra mondo tecno e sistema produttivo. Sulla stessa linea gli hashtag #WeAreExclusive #ChannelChampions #NotrustNoTrasformation che saranno i motti della week in arrivo. Tra i protagonisti, oltre naturalmente a Exclusive Networks, ci saranno Fortinet, Eaton, Exabeam, Extreme Networks, FireEye, HYCU, Infoblox, Nutanix, Palo Alto Networks, Proofpoint, Rubrik, SentinelOne, WALLIX, WatchGuard, Zyxel e prestigiose testimonianze di utenti finali come SARA Assicurazioni.

 

 

 

Exclusive Networks, ritorna la Tech Experience ultima modifica: 2021-05-26T10:38:20+00:00 da Emanuele La Veglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here